Esenzione bollo auto per chi ha la Disability Card, è possibile da subito ma c’è una condizione ben precisa

Pubblicato il giorno

da Claudio Garau

nella categoria: News

La Disability Card facilita la vita del portatore di handicap acclarato, ma è condizione necessaria per l’esenzione bollo auto?

Oggi esiste uno strumento chiamato Disability Card e nato appositamente per assicurare la piena inclusione delle persone con handicap acclarato, sia nella vita sociale che in quella culturale. Questa particolare carta viene incontro al disabile in una pluralità di situazioni quotidiane e ce n’è una che merita qui qualche chiarimento.

Disability card e bollo auto
La Disability Card permette l’esenzione bollo auto? (Machedavvero.it)

Ci riferiamo in particolare al bollo auto: la Disability Card dà la possibilità di risparmiare sulle spese del bollo auto o la facoltà di esserne esentato? Ecco cosa sapere a riguardo e una breve descrizione della Disability Card.

Che cos’è la Disability Card in breve e quale finalità ha

La Disability Card è uno strumento agevolativo, che permette l’accesso a vari servizi, sconti e benefici non soltanto in Italia, ma anche in altri stati membri dell’Unione Europea. Non a caso la Disability Card è detta anche Carta Europea della Disabilità e include il vantaggio di evitare ai possessori di dover acclarare la propria condizione di invalidità con l’ordinaria documentazione cartacea, facilitandoli non poco nella vita di tutti i giorni.

Con questo strumento i disabili potranno accedere gratuitamente o a prezzo ridotto a più servizi, come i trasporti pubblici, e potranno essere agevolati negli eventi presso luoghi culturali. Di fatto la Disability Card prende il posto – dicevamo – di tutti i certificati in formato cartaceo, favorendo la semplificazione delle procedure e la digitalizzazione anche nella vita dei soggetti disabili che, più di altri, hanno difficoltà con la burocrazia o a raggiungere fisicamente determinati uffici.

Esenzione bollo auto: é sufficiente la Disability Card?

Veniamo alla questione iniziale. Ebbene, per legge oggi non basta avere la Disability Card per contare sull’agevolazione bollo auto. In pratica, il documento in oggetto è utile ma non determinante al fine di ottenere – in via automatica – l’esenzione dal pagamento di questa tassa automobilistica.

Piuttosto, la Disability Card ha una valenza ‘strumentale’, nel senso che il suo possesso sta a significare che si è stati riconosciuti come persone disabili e proprio in base a ciò – e sulla scorta di alcuni requisiti fissati dalla legge – il titolare potrebbe conseguire l’esenzione dal bollo auto.

Disability Card e bollo auto
Esenzione bollo auto e Disability Card, quali rapporti (Machedavvero.it)

n altre parole, l’esenzione dal pagamento del bollo auto è prevista per le persone riconosciute come disabili in base alla legge 104. Di per sé il possesso della Disability Card è se mai consequenziale, rispetto ad una condizione di handicap già acclarata.

Non a caso, nel sito dell’Agenzia delle Entrate si trova scritto che l’esenzione bollo auto scatta sia quando l’auto è intestata alla persona con disabilità, sia laddove l’intestatario sia un familiare di cui egli è fiscalmente a carico. Ricordiamo infine che l’ufficio competente per l’assegnazione dell’esenzione è l’ufficio tributi della Regione. Ma nelle regioni in cui questi uffici non vi sono, l’interessato potrà fare riferimento all’ufficio territoriale dell’Agenzia delle entrate.

Impostazioni privacy