BTP Valore 2027: il vero regalo di Natale che farà avere ricchi guadagni

Pubblicato il giorno

da Valentina Trogu

nella categoria: News

Se avete intenzione di investire a Natale dovete approfondire la conoscenza con BTP Valore 2027, un Titolo di Stato che rappresenta un’opportunità unica.

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze propone BTP Valore 2027 ai piccoli investitori desiderosi di bilanciare sicurezza e aumento del capitale.

BTP valore 2027, l'investimento giusto
I guadagni con il BTP Valore 2027 (Machedavvero.it)

Perché scegliere BTP Valore 2027? Si tratta di un Titolo di Stato che sta catturando l’attenzione di tanti investitori attratti dal carattere di sicurezza e dal rendimento proposto. Il BTP Valore 2027 propone un tasso di interesse fisso con cedole crescenti con metodo step-up. I sottoscrittori avranno un rendimento iniziale garantito che nel tempo crescerà.

Un esempio chiarificatore? Un tasso annuo lordo del 3,25% sul Buono Poliennale del Tesoro diventa un rendimento di 16,25 euro per ogni mille euro di investimento. Chi parte da un buon capitale e cerca un investimento a lungo termine troverà questo guadagno interessante. Oltre al rendimento il BTP 2027 attrae per la sua sicurezza e prevedibilità. Gli investitori fanno affidamento sulla solidità e stabilità garantite dallo Stato Italiano e possono anche rinunciare a rendimenti maggiori che avrebbero accettando un rischio più alto (come con le azioni o i Fondi comuni).

Perché scegliere BTP Valore 2027 come regalo natalizio

I BTP si rivolgono ai piccoli investitori che vogliono investire in sicurezza senza mettere a rischio il capitale. Il Buono Valore 2027 è adatto, poi, a strategie di investimento a lungo termine. Più si avrà la pazienza di attendere la scadenza del Titolo, più alti saranno i guadagni.

Come investire nel BTP Valore 2027
Perché investire nel BTP Valore 2027 (Machedavvero.it)

Tra i vantaggi del Buono Poliennale del Tesoro Valore 2027 indichiamo anche la tassazione agevolata del 12,50% – proprio come i Buoni Fruttiferi di Poste Italiane – ossia un regime fiscale vantaggioso rispetto alla tassazione del 26% prevista da altri strumenti di investimento. Di conseguenza anche il rendimento netto sarà maggiore e l’investitore potrà massimizzare i benefici della sua scelta.

Se il BTP vi convince segnate la data del 13 dicembre 2023. Scatterà l’erogazione della prima cedola semestrale. Sarà l’occasione perfetta per diversificare il proprio portafoglio e perfezionare la propria strategia di investimento. Non servono ingenti cifre per accedere al Buono (a partire da mille euro e per multipli di mille euro all’emissione) e ricordiamo che si ha la possibilità di poter vendere il Titolo prima della scadenza. Questa flessibilità consentirà di adattarsi ai cambiamenti del contesto economico generale senza correre rischi.

Ricordiamo che il collocamento dei BTP Valore avviene sulla piattaforma MOT – Mercato Telematico delle Obbligazioni e Titoli di Stato di Borsa Italiana) con il tramite di Intesa Sanpaolo e Unicredit.

Impostazioni privacy