Buono Postale che pensa al futuro con rendimenti pazzeschi: si sottoscive anche con solo 50 euro

Pubblicato il giorno

da Claudio Garau

nella categoria: News

I buoni Soluzione Futuro sono rivolti a chi ha tra i 40 e i 54 anni, per una una rendita in rate mensili dai 65 agli 80 anni di età.

I buoni fruttiferi postali sono tra gli strumenti di investimento ‘base’ presenti nel nostro paese e sono emessi da Cassa Depositi e Prestiti, un’istituzione finanziaria controllata dallo Stato sotto forma di Spa. Detti buoni sono poi collocati in esclusiva da Poste Italiane.

Buoni Soluzione Futuro di Poste Italiane
I vantaggi dei buoni Soluzione Futuro delle Poste (Machedavvero.it)

Presenti ormai da un secolo, i buoni fruttiferi postali sono amati dagli italiani, perché poco rischiosi ed adatti dunque ai piccoli risparmiatori. Il fatto di essere prodotti emessi da una società controllata dallo Stato li rende protetti ed adatti a chi cerca un rendimento anche minimo, o comunque a chi ha una propensione al rischio molto bassa.

Ebbene, proprio in riferimento ai buoni fruttiferi postali, c’è da evidenziarne una tipologia che, a scadenza, paga una rendita mensile per 15 anni e si rivolge direttamente alla popolazione anziana. Vediamo allora più da vicino i buoni Soluzione Futuro.

Buoni Soluzione Futuro di Poste Italiane: caratteristiche principali

Dopo un’attesa durata quasi due anni, Cassa Depositi e Prestiti rilancia un prodotto per chi intende investire per la terza età. E’ il citato buono Soluzione Futuro, che in qualche modo assomiglia al vecchio Buono Obiettivo 65.

Come spiegano le Poste nel loro sito web, i buoni Soluzione Futuro hanno le seguenti peculiarità:

  • non possono essere cointestati;
  • possono essere intestati solo a persone fisiche con un’età inclusa tra i 40 anni ed i 54 anni (fino al giorno precedente il compimento dei 55 anni d’età);
  • sono sottoscrivibili per multipli di 50 euro fino ad un massimo di un milione di euro al giorno;
  • hanno una durata massima che dipende dall’età dell’intestatario al momento della
    sottoscrizione. In ogni caso essa corrisponde all’intervallo di tempo tra la data di sottoscrizione di detti buoni fruttiferi e la data del compimento dell’80° anno di età dell’intestatario;

I buoni Soluzione Futuro scadono infatti alla fine della fase di rendita, che coincide con il compimento dell’80mo anno di età del sottoscrittore.

Detti buoni garantiscono, a scadenza, una rendita in 180 rate mensili dai 65 agli 80 anni di età e, dunque, si adattano particolarmente a chi intende utilizzare oggi parte del suo capitale per integrare il proprio reddito futuro.

Buoni Soluzione Futuro 2023
Perché i buoni Soluzione Futuro convengono? I vantaggi (Machedavvero.it)

I vantaggi dei buoni Soluzione Futuro

Questa tipologia di buono fruttifero permette di costruire nel tempo la propria rata mensile di rendita. L’investimento è sicuro e garantisce una rata mensile nella terza età, con il vantaggio di non avere costi di sottoscrizione o rimborso, ad eccezione degli oneri di natura fiscale. Inoltre, detti buoni sono soggetti a una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi e sono esenti da imposta di successione. Sono indubbi vantaggi per il sottoscrittore.

Infine, ricordiamo che il buono può essere sottoscritto nella mera forma dematerializzata, e l’interessato può scegliere se rimborsare il buono totalmente, in un’unica soluzione, oppure parzialmente, per importi pari a 50 euro e multipli, senza costi aggiuntivi e in qualsiasi momento della durata del buono.

Impostazioni privacy