Come evitare di pagare le spese condominiali? Il regolamento parla chiaro

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Evitare di pagare le spese condominiali è l’obiettivo di molte persone, ma è davvero possibile? In tal senso è bene conoscere che cosa dice la legge.

Le spese condominiali possono essere molto pesanti ed elevati. Si tratta di costi fissi che spettano a tutti i proprietari e affittuari, questi possono essere ordinari o straordinari e la legge non stabilisce esenzioni, ma ci sono alcune cose da sapere per modificare il criterio di riparto.

Spese condominiali: evitare pagarle
Evitare di pagare le spese condominiali – machedavvero.it

Quando si parla di ripartizione dei costi condominiali bisogna prendere in considerazione la norma di legge del Codice Civile, precisamente bisogna tenere conto dell’articolo 1123, la quale è categorica in quanto stabilisce che le quote devono essere ripartite in base ai millesimi di proprietà. Tuttavia, la stessa normativa stabilisce i casi di quando è possibile derogarvi, in pratica quando è possibile modificare la ripartizione delle spese.

Spese condominiali, quando si modifica la ripartizione

La giurisprudenza sottolinea che la natura del regolamento condominiale non determina la modifica della ripartizione; in ogni caso è bene sapere che si può modificare il criterio della ripartizione delle spese condominiali a patto che ci sia l’unanimità dei condomini. Questo dettaglio vale, quindi, al di là del regolamento che sia di tipo contrattuale o assembleare.

Spese condominiali: modificare ripartizione
Il criterio per modificare le ripartizioni condominiali – machedavvero.it

È bene sottolineare che l’unanimità per la modifica delle tabelle è fondamentale solo quando viene derogata al criterio dei millesimi. In poche parole, il consenso di tutti i condomini è richiesto quando si consente a un condominio di non pagare una spesa, questa può essere une decisione per annualità o per sempre; ma l’unanimità è necessaria anche quando si fa uno sconto a un condomino con riferimento a una spesa.

In ogni caso, quando si ha a che fare con le spese condominiali è bene sapere che per risparmiare è necessario scegliere un buon amministratore condominiale. La figura di un buon professionista è importante per poter evitare di ritrovarsi a sostenere dei costi assurdi, quindi è l’ideale rivolgersi a un professionisti che possa trovare delle soluzioni vantaggiose.

Tra i consigli per risparmiare sulle spese c’è anche quello di ipotizzare di fare dei lavori di efficientamento energetico all’interno del condominio, dato che è prevista una detrazione del 65%. Un’idea vantaggiosa è anche quella di proporre nell’assemblea condominiale una connessione internet condivisa tra tutti i condomini, così da abbattere i costi in modo significativo.

Impostazioni privacy