Disability Card con la lettera a: cosa significa e quali agevolazioni spettano, le ultime novità

Pubblicato il giorno

da Valentina Trogu

nella categoria: News

La presenza della lettera “a” sulla Disability Card ha un significato specifico. Scopriamo di cosa si tratta e quali benefici aggiuntivi prevede. 

La Carta Europea della Disabilità è il documento che consente alle persone con disabilità di accedere a beni e servizi gratuitamente oppure a tariffe agevolate.

Disability Card con la lettera a, cosa significa
Disability Card con la lettera a, cosa significa (Machedavvero.it)

La Carta rientra nel progetto europeo EU Disability Card e viene richiesta attraverso una procedura online dal cittadino interessato per poi essere spedita a casa. Possono richiederla in modo gratuito gli invalidi civili maggiorenni con invalidità certificata pari o superiore del 67%, gli invalidi civili minorenni, i ciechi civili, i sordi civili, i cittadini con indennità di accompagnamento, i percettori di Legge 104 e gli invalidi/inabili al lavoro.

Sulla carta sono presenti una fotografia del titolare, il nome, cognome e data di nascita del titolare, il numero seriale e la data di scadenza del documento, un QR Code che contiene le informazioni attestanti la condizione di disabilità e la scritta EU Disability Card in Braille. In più, può essere presente anche una lettera a.

Cosa indica la lettera a sulla Disability Card

La Disability Card con la lettera a indica che l’intestatario ha necessità di un accompagnatore oppure di un sostegno maggiore. Tale bisogno viene indicato al verificarsi di alcune condizioni.

Disability card con la lettera a: chi la ottiene
Disability card con la lettera a: chi la ottiene (Machedavvero.it)

La lettera a è presente per segnalare minori titolari di indennità di frequenza, maggiorenni e minorenni non autosufficienti, i ciechi, i sordi prelinguali. L’indicazione non è inserita, invece, in caso di invalidità parziale o del 100% senza indennità di accompagnamento.

Se si possiede la Disability Card con la lettera a allora si potrà viaggiare gratuitamente con il proprio accompagnatore sui treni nazionali e Freccialink. Il biglietto sarà quello base intero valido per 1° e 2° classe, Business, Premium e Standard, cuccetta o vagone letto mentre non sono inclusi gli Executive e le Cabine Excelsior.

Non è escluso che la Disability Card con la lettera a possa in seguito includere altre agevolazioni per i disabili con indennità di accompagnamento. Nel 2023 sono stati introdotti nuovi servizi e accordi con gli enti pubblici locali per poter agevolare le persone con disabilità e nuove convenzioni saranno stipulate nel tempo.

La Carta contiene tutte le certificazioni del disabile e, di conseguenza, una volta ottenuto il documento non occorrerà presentare altro per dimostrare l’appartenenza alle categorie beneficiarie della Card. Viene così raggiunto l’obiettivo di garantire i diritti legati alla libertà di movimento e di soggiorno nell’Unione Europea per le persone con disabilità e i loro accompagnatori.

Impostazioni privacy