Scarpe Nike danneggiate, il trucco per ottenere il rimborso che non conosce nessuno

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Ottenere un rimborso sulle scarpe Nike danneggiate è più facile di quanto si possa immaginare. C’è un trucco che non conosce nessuno: ecco che cosa fare.

Il gigante del settore delle calzature si è costruito negli anni un’ottima reputazione grazie a sponsorizzazioni di alto profilo, campagne di pubbliche relazioni e design eleganti e sportive. L’azienda è riuscita a farsi strada nella storia della cultura pop.

Scarpe Nike danneggiate: rimborso
Il rimborso per chi ha le scarpe danneggiate – machedavvero.it

La storia di Nike risale agli anni ’60, dove le fin dall’inizio le scarpe sono state riconosciute e apprezzate per il loro design comodo, robusto ed elegante. Sono milioni le persone che indossano le calzature in tutto il mondo, confermando quanto il marchio sia uno dei più importanti sul mercato, anche grazie alle tante campagne. Non tutti i consumatori sanno che hanno la possibilità di ottenere il rimborso o delle scarpe nuove Nike se quelle precedenti siano danneggiate, un trucco facile da fare anche online.

Scarpe Nike danneggiate: come ottenere un paio nuovo

Il web regala spesso consigli necessari e importanti agli utenti e ai consumatori. È il caso dei clienti dell’azienda Nike che hanno l’occasione di ottenere un paio nuovo di scarpe o avere un rimborso nel caso in cui le loro scarpe siano rotte o danneggiate, ma questo dipende da alcuni criteri.

Scarpe Nike danneggiate: nuovo paio
Restituire le scarpe danneggiate e avere un paio nuovo – machedavvero.it

Il suggerimento è stato dato dalla content creator Desirée Sciré tremite un video condiviso sul suo profilo Instagram. L’influencer ha portato un esempio di un paio di scarpe rotte durante un allentamento che, se riportate al negozio, è possibile chiederne un paio nuovo.

Questo è possibile perché l’azienda Nike offre una garanzia di due anni ai prodotti acquistati. La cosa interessante, inoltre, è che non è necessario avere con sé lo scontrino, ma basta che la semplice data di produzione del modello che c’è scritto proprio nell’etichetta sotto la linguetta delle scarpe che devono essere cambiate.

Il cliente ha la possibilità di cambiare le scarpe con lo stesso modello o un altro a scelta, oppure ottenere una carta regalo dello stesso valore delle scarpe da spendere nel negozio. Un suggerimento che sicuramente sarà di aiuto a moltissime persone che utilizzano i modelli di calzatura Nike.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Desirée Sciré (@desiree_scire)

È bene sottolineare che questa pratica non deve essere confusa con la politica di reso che permette ai clienti di cambiare il modello entro e non oltre i 30 giorni dall’acquisto.

Impostazioni privacy