Attenzione a usare l’aceto in casa, i casi in cui non va impiegato

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

L’aceto si usa spesso in casa per le pulizie, ma in alcuni casi non deve essere impiegato: ecco quando fare attenzione per non avere problemi.

Quando si parla dei classici “rimedi della nonna” uno dei prodotti più gettonati per l’utilizzo è senza alcun dubbio l’aceto di vino, un vero alleato per le pulizie domestiche. Tuttavia, ci sono delle informazioni da avere su questo articolo.

Aceto casa: attenzione usarlo
Attenzione a usare l’aceto in casa – machedavvero.it

L’aceto spesso viene usato in casa e pensato per togliere calcare o come sgrassatore, anche perché i suoi usi possono essere molteplici. Sicuramente, a livello di risparmio economico è un prodotto da preferire agli altri detergenti che si possono acquistare al supermercato.

Quello che però non tutti sanno è che contiene acido acetico che non è ecologico, quindi l’aceto non ha un impatto zero come qualcuno potrebbe pensare. Parliamo di un articolo pericoloso per l’ecosistema marino e questo può nuocere ai pesci e alle piante. In tal senso, è stato rivelato quando non impiegare l’aceto.

Aceto in casa: ecco quando non bisogna usarlo

Quando l’acido acetico entra in contatto con alcuni metalli questo potrebbe provocare la liberazione di nichel ed essere corrosivo. Ci sono delle soluzioni migliori e soprattutto più ecologiche all’aceto e che inquinano molto di meno, come ad esempio l’acido citrico. Tuttavia, sono stati indicati dei modi in cui è bene non usarlo.

Aceto casa: quando non usarlo
Le volte in cui non usare l’aceto per le pulizie in casa – machedavvero.it

L’aceto non deve essere impiegato come brillantante nelle lavastoviglie proprio per il suo impatto ambientale. Per lo stesso motivo è necessario non utilizzare questo prodotto come se fosse un ammorbidente per la lavatrice, così come anti calcare nel lavello o sui rubinetti del bagno. In tutti questi casi, infatti, l’acido acetico va a finire direttamente nello scarico per poi arrivare al mare e creare di conseguenza degli squilibri.

L’aceto, infatti, non solo è dannoso potenzialmente per l’ecosistema ambientale, una caratteristica che potrebbe creare dei danni agli elettrodomestici. La stessa cosa vale per le pentole e le superfici di marmo, metalliche e di granito, dove per la loro pulizia è necessario optare per detersivi green, anche perché l’aceto potrebbe rovinare gli utensili e i piani della cucina.

Tuttavia, non bisogna demonizzare l’aceto in quanto può essere usato in diverse situazioni quando si parla di pulizia per la casa, basta solo fare attenzione a non impiegare grandi quantità. Pensiamo, ad esempio, per la pulizia degli scomparti del frigo, rimozione dei cattivi odori o della muffa ed utile anche per la pulizia dei vetri.

Impostazioni privacy