Bonus maternità 2024, agevolazione da oltre 2.000 euro: come ottenerlo

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Per le future mamma c’è la possibilità di accedere nel 2024 ad un bonus maternità da oltre 2.000 euro: ecco come ottenerlo.

La situazione economica attuale rende molto complicato fare dei figli e costruire una famiglia. Molte future mamme non hanno neanche una copertura assicurative e contributiva perché casalinghe o inoccupate. La nascita di un nuovo bambino consente però di accedere ad un’interessante misura.

Bonus maternità 2024
Tutte le informazioni sul bonus maternità 2024 – (Machedavvero.it)

Il calo demografico italiano è sotto gli occhi di tutti ed avanza anche a seguito delle difficoltà economiche generali. Limitando il discorso solo al ruolo delle madri si può fare luce su una misura chiamata Maternità dei Comuni. Si tratta di un’agevolazione destinata alle neomamme prive di assicurazione e non coperte dalla maternità obbligatoria e dai congedi parentali.

Nel 2024 ci sono alcune novità da conoscere perché, con ogni probabilità, cambieranno gli importi della prestazione. Scopriamo come ottenere il bonus maternità e in che modo cambia rispetto al passato.

Bonus maternità dei Comuni: come ottenerlo e le novità del 2024

Quando una lavoratrice diventa mamma lo Stato consente l’astensione obbligatoria e l’indennità di maternità. Una indennità che può essere percepita per cinque mesi ed è erogata da due o tre mesi prima del parto fino a due o tre mesi dopo l’arrivo del bambino. Diverso è il discorso per una lavoratrice dipendente perché casalinga o inoccupata. Queste neomamme hanno diritto a cinque mesi di Maternità dei Comuni.

Come ottenere il bonus Maternità dei Comuni
Come ottenere il bonus Maternità dei Comuni – (Machedavvero.it)

La Maternità dei Comuni è una misura denominata in questo modo perché la domanda deve essere presentata al proprio Comune di residenza, anche se alla fine la misura viene sempre erogata dall’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps).

Per avere accesso alla misura è necessario avere un’attestazione ISEE in corso di validità, quindi le famiglie interessate devono presentare una certificazione valida e non quella del 2023, scaduta alla fine dello scorso anno. Un volta ricevuto l’ISEE, se si è all’interno dei parametri del bonus, alla neomamma spetteranno cinque mesi di maternità con un versamento in un’unica soluzione.

Al momento i Comuni attendono le circolari dell’Inps per determinare i nuovi importi del bonus maternità e le nuove soglie ISEE. Infatti entrambe dovrebbero adeguarsi al tasso di inflazione pari al 5,4%. Ragion per cui, l’ISEE nel 2024 da non superare dovrebbe essere pari a 20.221,12 euro. Prendendo in considerazione la cifra stabilita nel 2023 di 1.917,30 euro (383,46 euro per cinque mesi), nel 2024, dato l’inflazione al 5,4%, la cifra dovrebbe aggirarsi sui 2.020,85 euro.

Impostazioni privacy