Bonus per bollette e spese 2024, come richiederli: la guida per non perdere nessuna agevolazione

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Si possono richiedere gli aiuti per le famiglie che vivono in condizioni di forte difficoltà economica: la guida su come ottenere i bonus.

Le famiglie italiane si trovano ancora in difficoltà di fronte all’alto costo della vita. Tra spese e bollette, per molti è possibile gestire al meglio questa delicata situazione accogliendo degli specifici aiuti implementati dal Governo.

Bonus bollette spesa 2024
Disponibili dei bonus per le bollette e la spesa – (Machedavvero.it)

Già nel corso del 2023, l’attuale esecutivo ha attivato degli aiuti per le famiglie più in difficoltà, previsti dalla Manovra economica. Due misure in particolari hanno colpito l’interesse generale: la cartaDedicata a te” e il bonus per le bollette di luce e gas.

Entrambe misure consentono alle famiglie di gestire al meglio due ambiti che presentano degli elevati costi. Entriamo nei dettagli per capire come ottenerli, così da evitare di perdere l’occasione di approfittare di alcune misure decisamente rilevanti nel vita quotidiana.

Carta “Dedicata a te” e bonus bollette 2024: la guida su come ottenerli

Le norme attuate hanno incrementato di 600 milioni di euro per il 2024 Fondo destinato all’acquisto di beni alimentari di prima necessità da parte dei cittadini con un indicatore della situazione economica equivalente (c.d. ISEE) non oltre i 15.000 euro. Si ricorda che l’articolo 2 del decreto legge del 29 settembre 2023, n. 131, ha allungato l’ambito di operatività del Fondo all’acquisto di carburanti e, in alternativa a quest’ultimi, di abbonamenti per i mezzi del trasporto pubblico locale.

Come ottenere carta dedicata a te e bonus sociale elettrico
Gli aiuti 2024 per le famiglie in grave difficoltà economica – (Machedavvero.it)

La carta “Dedicata a te” non è richiedibile dal cittadino, ma i beneficiari vengono individuati dall’Inps e dai Comuni. Sono questi due enti a comunicare ai cittadini l’assegnazione del sussidio e le modalità di ritiro della carta presso gli Uffici Postali. Per procedere al ritiro bisogna presentare la comunicazione ricevuta, un documento d’identità in corso di validità ed il codice fiscale. Il titolare o l’utilizzatore della card dovrà procedere al primo pagamento entro il 31 gennaio 2024, con le somme da utilizzare totalmente entro e non oltre il 15 marzo 2024, previa perdita della misura.

La Manovra prevede da gennaio a marzo di quest’anno il bonus sociale elettrico, in cu si prevede uno stanziamento di 200 milioni di euro. I bonus sociali elettrico, gas e idrico sono una misura utile a ridurre la spesa da sostenere per la fornitura delle utenze domestiche delle famiglie che presentano problemi economici o fisici.

Per ricevere il bonus bisogna presentare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) ogni anno e avere un valore ISEE sotto al limite consentito, oppure risultare titolari di Reddito o Pensione di cittadinanza. La famiglia che vuole accedere alla misura deve avere un’attestazione ISEE non oltre i 15.000 euro, con la soglia che arriva fino a 30.000 euro per una famiglia con almeno 4 figli a carico.

Impostazioni privacy