Camminare a stomaco vuoto, i benefici sono sorprendenti: l’attività è consigliata dagli esperti

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: Lifestyle

Gli esperti consigliano di camminare a stomaco vuoto almeno una volta al giorno: i benefici di questa attività sono davvero tanti.

L’attività fisica è fondamentale per dare un equilibrio all’organismo e alla mente, un legame che si rafforza nel momento in cui si eseguono delle passeggiate immersi nella natura. Ora però gli esperti consigliano di svolgere questa attività a stomaco vuoto a seguito dei tanti benefici emersi.

Camminare stomaco vuoto benefici esperti
Gli esperti consigliano di camminare a stomaco vuoto – (Machedavvero.it)

Uno studio condotto dall’Università di Cambridge ha evidenziato che dare un preciso spazio all’attività fisica nella vita di tutti i giorni non è utile solo per mantenersi in forma, ma anche per mantenere la mente rilassata e ridurre del 23% il rischio di mortalità prematura. Questi importanti benefici possono essere associati alla camminata di tutti i giorni ma non gli unici da tenere in considerazione.

Eseguire una camminata di 30 minuti a stomaco vuoto permette all’organismo e alla mente di accogliere benefici incredibili. L’esperto di benessere Jean-Luc Riehm ha sottolineato che svolgere l’attività in questo modo è essenziale per raggiungere l’equilibrio psico-fisico e molti altri aspetti positivi.

Camminare a stomaco vuoto per 30 minuti al giorno: i benefici confidati dagli esperti

Includere una camminata giornaliera permette al corpo e alla mente di accogliere benefici sia sul breve periodo che sul lungo periodo. Gli esperti hanno sempre più sottolineato che camminare consente di migliorare la funzione cardiovascolare, abbassare il livello di glucosio nel sangue, migliorare la qualità del sonno e l’umore diminuendo i livelli di stress e ansia e molto altro ancora.

Benefici camminare stomaco vuoto
I tanti benefici della camminata a stomaco vuoto – (Machedavvero.it)

Sarebbe fondamentale camminare su superfici piane, compatte e con poco dislivello in modo che il percorso sia meno faticoso possibile per chi soffre di dolori articolari e non è abituato ad eseguire alcuna attività fisica. Il fisioterapista Pablo de la Serna ha sottolineato che sarebbe ideale iniziare con passeggiate di 30 minuti al giorno per poi aumentare gradualmente la durata e l’intensità.

L’attenzione durante questa attività deve riguardare il movimento delle gambe e delle braccia, che devono andare a ritmo della propria respirazione. Inoltre stare all’aria aperta consente anche di far salire il livello di vitamina D, elemento essenziale per le ossa.

In genere è possibile eseguire una camminata giornaliera in qualsiasi momento ma gli esperti ritengono che i potenziali benefici aumentino in maniera esponenziale all’inizio della giornata, diventando ancora più forti se fatta a stomaco vuoto. Jean-Luc Riehm spiega che in questo modo si può risvegliare, disintossicare, energizzare ed ossigenare il corpo.

Impostazioni privacy