Come pulire le orecchie del cane in modo naturale?

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

La cura del cane passa anche dall’adeguata pulizia delle orecchie. Come effettuarla in modo naturale? Il metodo da conoscere.

Le persone che condividono la propria vita con un cane aumentano sempre di più. Avere un animale al proprio fianco dona delle sensazioni tutte positive, ma bisogna fare attenzione a come gestirlo nel migliore dei modi.

Pulire orecchie cane modo naturale
Come pulire le orecchie del cane in maniera naturale – (Machedavvero.it)

La pulizia delle orecchie è fondamentale per dare al proprio cane un certo sollievo data la delicatezza della zona. Questa operazione può apparire semplice ma non è propriamente così perché gli animali a quattro zampe possono infastidirsi, reagendo poi decisamente male.

Per pulire le orecchie al cane basta una garza sterile inumidita con una soluzione di acqua e aceto. La procedura è semplice da seguire ma è fondamentale procedere con cautela: vediamo come.

Come pulire perfettamente le orecchie del cane: la procedura da seguire per non infastidirli

I cani con delle orecchie particolarmente grandi e cadenti hanno una parte interna che presenta un’area umida che va controllata e frequentemente pulita. I cani con orecchie piccole e dritte non necessitano di particolare attenzione, perché la zona è più arieggiata e meno incline ad infezioni.

Pulire orecchie cane con una garza
Per pulire le orecchie del cane basta una garza inumidita con acqua e aceto – (Machedavvero.it)

Nella maggior parte dei casi basta una garza sterile inumidita con una soluzione, a temperatura ambiente, di acqua e aceto. Prima di procedere è importante consultare un veterinario perché l’animale potrebbe aver bisogno di un detergente particolare o potrebbe provare dolore a causa di un problema.

Dopo il consulto, si può procedere con la pulizia che si divide in 3 fasi: inumidire la garza con la soluzione, infilare il dito nella garza nel buco auricolare e sfregare delicatamente anche la parte interna superiore dell’orecchio. Se il cane non ha una malattia auricolare non bisogna preoccuparsi di andare in profondità, si può anche arrivare fin dove entra il dito, sempre con la dovuta delicatezza.

La pulizia delle orecchie del cane serve per tenere sotto controllo lo stato di salute, perché i disturbi del padiglione auricolare sono più frequenti di quanto si creda, e possono far emergere delle malattie molto fastidiose. Le orecchie dovrebbero essere rosa, senza graffi, lesioni, secrezioni o croste. In presenza di qualsiasi altro scenario, bisogna ricorrere ad uno specialista prima di pulire le orecchie. Questi sono i segnali che possono far capire se il cane ha un problema al padiglione auricolare:

  • Il cane scuote spesso la testa e cerca sollievo grattandosi le orecchie contro le superfici;
  • La zona di interesse è arrossata;
  • Le orecchie emanano un cattivo odore;
  • Problemi frequenti di equilibrio;
  • Forte presenza di cerume o altre secrezioni;
  • L’animale spesso tende ad inclinare la testa su un lato.
Impostazioni privacy