Come risparmiare soldi senza rinunce, con questa strategia si arriva a fine mese senza problemi

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Risparmiare soldi senza fare troppe rinunce potrebbe essere difficile per chi non mette in pratica una strategia vincente che farà arrivare a fine mese senza troppi pensieri: ecco qual è.

È entrato un anno nuovo, ma la maggior parte degli italiani continua ad avere vecchi problemi e uno di questo è proprio quello di capire come poter risparmiare più denaro possibile e non arrivare a fine mese con l’acqua alla gola.

Risparmiare soldi strategia vincente
La strategia per risparmiare – machedavvero.it

Non dilapidare tutto lo stipendio è un cruccio che accomuna milioni di persone ed è l’obiettivo anche in questo 2024. A dir la verità, non esistono chissà quali trucchi per poter risparmiare soldi a fine mese, basta adottare la strategia vincente per gestire le proprie finanze.

In tal senso ci si può affidare a due conti correnti e a un conto deposito, si tratta di due prodotti finanziari molto diversi il primo è per gestire pagamenti e incassi, il secondo è un prodotto investimento. Basta saperli utilizzare così da non avere più problemi.

Risparmiare soldi con due conti correnti e un conto deposito: ecco come fare

Il ricordo a due conti correnti è utile in caso in cui si tratti di una famiglia numerosa con delle finanze condivise. Lo stesso possiamo dire per le famiglie monoreddito o di una persona single ma con le entrate e le uscite numerose. In questi casa, una buona strategie è aprire due c/c: uno principale e uno secondario.

Risparmiare soldi: conto corrente, conto deposito
Due conti correnti e il conto deposito per risparmiare – machedavvero.it

Nel conto corrente principale andrebbero a confluire tutte le entrate del mese: stipendi, pensione, rendite immobiliari, incassi da capitale e imprese. Oltre al fatto che andrebbero addebitate anche tutte le spese fisse mensili come mutuo o affitto, assicurazione auto, spese condominiali, rette scolastiche, utente casa e altro. In questo modo si condivide un solo IBAN con terzi e si è sicuri di essere coperti per le spese fisse.

Nel conto corrente secondario serve per tre funzionalità: pagare solo le spese variabili del mese, come la cena al ristorante o una vacanza o lo shopping; alimentare solo con una somma destinata alle spese variabili; deve essere a canone zero, o almeno quasi, così da non rimetterci troppo.

Per quanto riguarda il conto deposito, questo serve per far fluire tutti i risparmi del mese, perché non dovrebbero mai essere tenuti all’interno del conto corrente principale, in quanto la tentazione di spenderli primo poi potrebbe arrivare. Per questo motivo è meglio confinarli in un altro conto e magari vincolarlo, così da non toccarli.

Impostazioni privacy