Detrazione spese per la disabilità, attenzione a questi dettagli: i casi in cui è previsto il rimborso

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

È prevista la detrazione per le spese per la disabilità ma bisogna fare attenzione ad alcuni dettagli che consentono di ottenere il rimborso: ecco quali sono.

Per gli individui che hanno una disabilità e per tutti i loro familiari che si occupano del loro benessere e della loro assistenza sono previste una serie di agevolazioni fiscali. Tuttavia, ci sono delle informazioni da conoscere.

Detrazioni spese sanitarie: attenzione dettagli
Le informazioni per avere le detrazioni – machedavvero.it

Sul sito web dell’Agenzia delle Entrate c’è un lungo elenco dove poter reperire quali sono le agevolazioni previste per legge. Tra queste ci sono anche le detrazioni per le spese per la disabilità come per l’eliminazione delle barriere architettoniche o per le spese sanitarie e mezzi di ausilio. Per poter beneficiare della detrazione ci sono dei documenti da conservare per presentare agli organi ufficiali.

Per legge è prevista la possibilità di richiedere e godere di una detrazione del 19% sulle spese di natura sanitaria. Per poter beneficiare di tale agevolazione è importante che il contribuente abbia provveduto al pagamento di tutte le spese sanitarie le quali devono essere inserire all’interno della dichiarazione dei redditi annuale.

Ottenere le detrazione spese per la disabilità: ecco cosa sapere

Nel dettaglio, esistono delle spese principali che rientrano nell’elenco delle detrazioni sanitarie, tra queste ci sono le spese sostenute per l’acquisto di medicinali per cui una persona ha bisogno della ricetta medica per ottenerle; ma vengono annoverate pure le prestazioni chirurgiche e quelle specialistiche, così come i ricoveri connessi agli interventi chirurgici utili per curare incidenti, malattie tumorali e altro.

Detrazioni spese sanitarie: come funzionano
Tutte i modi per avere le detrazioni per le spese sanitarie – machedavvero.it

All’interno della lista delle detrazioni fiscali ci sono da considerare anche le spese sostenute per quanto riguarda le cure termali, il trapianto di organi o l’acquisto dei dispositivi medici o protesi sanitarie. Quelle appena indicate sono tutte spese mediche, ma non tutti sanno che la normativa prevede detrazioni anche per l’eventualità della riabilitazione o di una assistenza infermieristica.

Bisogna ricordare che nel novero delle spese detraibili rientrano anche tutte quelle realizzate per degli esami di laboratorio, ma anche per le tac, ecocardiografie, elettrocardiogrammi, elettroencefalogrammi o ancora dialisi, ginnastica correttiva, iodioterapia e cobaltoterapia, e molto altro ancora.

Riguardo alle regole è importante conservare sempre scontri e fattore affinché si certifichi la spesa avvenuta. All’interno ci deve essere scritto la quantità e la qualità dei prodotti acquistati, ma anche il codice fiscale del contribuente. Inoltre, sono detraibile le spese per la parte eccedente la franchigia di 129,11 euro.

Impostazioni privacy