Detrazione sugli affitti, la misura poco nota: come ricevere un bonus mensile

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Molti cittadini italiani non conoscono un’importante detrazione sugli affitti: ecco i dettagli su una misura che concede un bonus mensile.

Il costo degli affitti continua a salire mettendo in serissima difficoltà i cittadini italiani, che in varie occasioni hanno mostrato il loro malcontento in merito a questa situazione. Oltre le famiglie in netta difficoltà ci sono altre persone che sono colpite dai costanti rialzi dei contratti di locazione.

Detrazione sugli affitti
La detrazione sugli affitti poco nota – (Machedavvero.it)

Ogni anno in molte città italiane si affacciano tanti studenti che decidono di studiare lontano dalla loro zona di residenza. Proprio quest’ultimi sono chiamati a mettere in campo dei sacrifici per continuare il loro percorso professionale, accademico e umano.

Dati i vari problemi che emergono in questo ambito sorprende la ricerca de Il Sole 24 Ore in cui si evidenzia la conoscenza della detrazione per gli affitti agli studenti universitari da parte di una media di 611 contribuenti su 100.000. Scopriamo quindi l’agevolazione sugli affitti poco nota e che promette un risparmio fino a 500 euro l’anno.

Come ricevere la detrazione sugli affitti per gli studenti

La detrazione sugli affitti per gli studenti universitari si attesta al 19% e può arrivare fino ad un importo di 2.633 euro. La detrazione non deve essere fraintesa con una deduzione, in quanto questa riduce il valore finale. Infatti la cifra in esame viene esclusa dal conteggio delle imposte Irpef.

Detrazione sugli affitti per gli studenti universitari
L’agevolazione riservata agli studenti fuori sede – (Machedavvero.it)

Il tetto massimo è di 2.633€, una cifra corrisposta in un anno di affitto e spesso anche in periodi più ridotti. Chiunque fosse interessato ad accedere alla misura deve conoscere tre criteri fondamentali per l’ottenimento:

  • La residenza deve essere spostata fuori dal Comune di provenienza o ad almeno 100 km dal nucleo familiare;
  • La misura è riferita alla persona che si fa carico fiscalmente dello studente fuori sede, se non è direttamente lui ad occuparsi delle varie spese;
  • Le spese sostenute sono limitate al corso universitario ed ai corsi del Conservatorio, mentre restano fuori da questo discorso i corsi post-laurea.

Per ricevere la detrazione il contratto deve essere registrato regolarmente e il pagamento deve verificarsi tramite strumenti tracciabili. Nella misura non possono essere detraibili le spese di condominio e quelle accessorie utili a siglare definitivamente il contratto oppure inerenti al soggiorno.

Oltre a questa agevolazione gli studenti possono sottoscrivere l’assicurazione per gli infortuni domestici previsti dall’Inail. Il prezzo è di 24 euro all’anno ed è ricevuta in caso di inabilità oltre il 6%.

Impostazioni privacy