Il conto PayPal va dichiarato al Fisco? Le ultime novità

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Chi ha un conto su PayPal è normale che si domandi se va o meno dichiarato al Fisco per il monitoraggio fiscale oppure se si può lasciar correre: ecco che cosa dice la normativa a riguardo.

Soprattutto gli utenti che tendono a usare il conto PayPal con frequenza hanno timore che il Fisco possa avviare un accertamento fiscale; da qui sorge il dubbio se dichiarare le operazioni finanziarie oppure se è una cosa superflua.

Conto PayPal dichiarato Fisco
La dichiarazione del conto PayPal al Fisco è un tema complesso – machedavvero.it

Le società semplici italiane, gli enti non commerciali e le persone fisiche sono tenute a dichiarare i prodotti finanziari esteri. È istintivo pensare, quindi, che anche chi ha un conto PayPal è tenuto a dichiararlo nella dichiarazione dei redditi annuale, questo perché PayPal è considerato un conto estero e quindi soggetto ad accertamenti. Tuttavia, è bene sottolineare che in tal senso la questione è un po’ più complessa.

Conto PayPal dichiarato al Fisco: ecco cosa sapere

La maggior parte delle persone che decide di aprire un conto su PayPal è per maggiori tutele in quanto ha necessità di rimanere anonimo. In molti usano il conto per delle transazioni veloci online. Per capire se deve essere dichiarato o meno al Fisco è importante chiarire qual è la sua natura.

Conto PayPal dichiarato: cosa fare
Non c’è obbligo della dichirazione – machedavvero.i

L’amministrazione finanziaria non si è pronunciata per il momento e gli esperti hanno opinioni discordanti sulla natura del conto PayPal. Per alcuni si tratta di un conto corrente estero e per questo andrebbe trattato come questo, quindi sottoposto a un accertamento fiscale in quanto trasferisce i soldi da una parte all’altra del mondo.

L’altra teoria sostiene che questo non è un comune conto corrente ma piuttosto una piattaforma online per trasferire soldi e quindi non comporta obblighi agli utenti come la dichiarazione dei redditi e per questo è bene lasciar correre in quanto non ci sarebbe nessun trasferimento di fondi all’estero. Detto ciò, possiamo dire con certezza che non c’è obbligo di dichiarare il conto PayPal al Fisco.

Tuttavia, è importante sottolineare che il conto non si sottrae ai controlli dell’Agenzia delle Entrate, anche se non si possono eseguire in via automatica in quanto non si tratta di un conto nazionale che si fa tramite l’Anagrafe dei conti correnti. È necessario sapere però che il fisco italiano è capace di conoscere l’esistenza di un conto PayPal e la sua giacenza senza indagini internazionali e questo è solo merito del sistema di interscambio di dati.

Impostazioni privacy