Moka del caffè, attenzione alla pulizia: se non intervieni in questo modo, rischi grosso

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: Cucina

Un ottimo caffè passa dalla pulizia della moka, che se non corretta può portare a grossi rischi: tutto sulle indicazioni da seguire.

Il caffè è la bevanda preferita da molti non solo per l’aroma che rilascia ma anche per la sua preparazione, soprattutto quella realizzata con la moka. Il risultato finale passa inevitabilmente dalla pulizia, che deve essere svolta a regola d’arte per evitare qualsiasi tipo di pericolo e rischio.

Moka caffè pulizia rischi
Attenzione alla pulizia della moka – (Machedavvero.it)

Da anni la tecnologia ha avanzato anche in questo settore, ma la preferenza verso un caffè in moka resta completamente intatta. Per gustare un ottimo caffè fatto in casa è importante sapere come prendersi cura del proprio strumento, dato che l’usura e lo sporco possono compromettere la bevanda finale.

Quando si parla di pulizia molti pensano di intervenire soltanto con l’acqua ma in alcuni casi si richiedono dei passaggi extra, che chiamano in causa i rimedi completamente naturali.

Come pulire la moka del caffè: il rimedio naturale da conoscere

I rimedi naturali hanno mostrato negli ultimi anni la loro straordinaria efficacia. Anche quando si parla di pulizia della moka escono fuori delle soluzioni alternative assolutamente da conoscere. Qui i protagonisti sono due ingredienti non solo naturali ma anche economici: l’aceto di mele e il bicarbonato di sodio.

pulizia moka con aceto di mele e bicarbonato
Pulire la caffettiera con aceto di mele e bicarbonato di sodio – (Machedavvero.it)

Di solito, l’utilizzo dell’aceto in combinazione con il bicarbonato chiama in causa quello di vino, ma questa volta si consiglia l’aceto di mele perché dotato di una fragranza dolce e leggera. Dopo aver recuperato i due ingredienti bisognerà procedere seguendo questi passaggi:

  • Riempire il serbatoio della moka con acqua e aggiungere una manciata di bicarbonato di sodio. In questo modo si avrà la possibilità di eliminare con più facilità il calcare formatosi all’interno;
  • Versare una parte di aceto di mele nel serbatoio e un’altra nella parte superiore per poi posizionarla sulla fiamma;
  • Attendere la fuoriuscita dell’acqua come se si stesse producendo un normale caffè. Quando sarà uscita, mettere la moka sotto il rubinetto dell’acqua corrente per raffreddarla in pochi secondi:
  • Aprire la caffettiera e pulirla ultimamente con acqua e bicarbonato. Questa seconda fase di pulizia renderà la moka scintillante, rimuovendo anche gli ultimi residui di sporco;
  • Per concludere il processo di pulizia è necessario risciacquare la moka sotto abbonante acqua per eliminare ogni traccia di bicarbonato e aceto.

Con queste procedura non solo si aumenterà la longevità della moka ma si garantiranno anche caffè dal sapore straordinario.

Impostazioni privacy