Non buttare i maglioni vecchi, con questo trucco diventeranno come nuovi

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

È sbagliato buttare via i maglioni vecchi, questo perché possono diventare come nuovi con un trucco che pochi conoscono: ecco che cosa fare.

Quando un articolo è vecchio e rovinato non sempre la soluzione più giusta è quello di gettarlo via. Vedere un capo perdere consistenza è fastidioso, però ci sono delle strategie da conoscere per poterlo riutilizzare.

Maglioni vecchi non buttare
Non buttare i maglioni vecchi – machedavvero.it

Soprattutto quando si ha a che fare con indumenti pregiati e delicati, l’attenzione dei consumatori deve essere massima. Questo riguarda sia quei capi in seta o cashmere, ma anche di altri materiali, soprattutto alla lana. Pullover e maglioni di lana sono in grado di dare calore e avere quella morbidezza confortevole che piace a tutti.

Tuttavia, la lana è una materiale decisamente delicato e quindi tendenzialmente si infeltrisce. Come in molti sapranno, non tutti i capi hanno bisogno delle stesse cure, ma quando ci si rende conto che un maglione di lana vecchio è rovinato è possibile mettere in pratica un trucchetto per riutilizzarlo e non buttarlo via.

Maglioni di lana vecchi e rovinati: il trucco per riutilizzarli

Quando i maglioni vecchi di lana sono infeltriti si possono recuperare usando dei prodotti particolari. In genere, l’articolo più utile in tal senso è l’ammorbidente, tuttavia ci sono molte altre soluzioni efficaci per rimettere in sesto il capo di abbigliamento.

Maglioni vecchi lana: trucco sistemarli
Il trucco per sistemare i maglioni – machedavvero.it

In pochi sanno che anche il balsamo per capelli è un’ottima soluzione per dare morbidezza al maglione, soprattutto se combinato con l’aceto di mele. Il procedimento per realizzare la soluzione è molto semplice: prendere una bacinella con l’acqua e versare all’interno cinque cucchiai di balsamo e un mezzo bicchiere di aceto di mele.

Poi lasciare in ammollo il maglione per alcune ore all’interno della soluzione e procedere in seguito al risciacquo. Pochissime mosse che consentono di permettere di ritrovare il maglione in ottimo stato. Prima di arrivare a questo punto, però, ci sono alcuni errori da evitare per non rovinare il capo.

Il consiglio è quello di lavare il maglione a mano e usare l’acqua tiepida. La temperature deve rimanere attorno ai 30 gradi e il capo non deve essere strizzato a mano e non deve essere messo nella centrifuga della lavatrice. Una volta lavato, il maglione bisogna stenderlo orizzontalmente e poi mettere un panno morbido oppure un asciugamento tra il capo e lo stendino per evitare che si deformi. Piccole accortezze da tenere in considerazione.

Impostazioni privacy