Piastrelle rovinate e fughe nere, pulizia complicata: il trucco per farle nuovamente splendere

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Fughe nere e piastrelle rovinate possono creare qualche problema. Per pulirle è possibile adottare un trucco: ecco come agire.

Dare ordine e pulizia alla casa è un obiettivo perseguito da tutte le persone, ma il tragitto non è così semplice come si potrebbe pensare. Le fughe nere e le piastrelle rovinate possono rappresentare un serio ostacolo per la finalizzazione del processo di pulizia.

Piastrelle rovinate fughe nere pulizia
Come pulire le piastrelle rovinate e le fughe nere – (Machedavvero.it)

Le fughe delle mattonelle diventano nere per svariati motivi. Il primo riguarda la difficoltà, dal punto di vista fisico, ad arrivare a pulire certi punti. La sporcizia quindi si insinua e provoca tale colorazione scura. Poi ci sono le condizioni che non aiutano la situazione, come l’umidità che si traduce in muffa in ambienti come il bagno. In cucina invece ci sono i residui di cibo, l’effetto del vapore e spesso materiali utilizzati sono più porosi e complicati da pulire.

Se da una parte la situazione sembra difficile da risolvere, dall’altra c’è un trucco che aiuta ad eliminare lo sporco dalle fughe e dalle piastrelle. Utilizzando questa soluzione tutto sarà risolto e nel giro di pochi minuti rivedremo quella zona della casa tornare a splendere.

Pulire le piastrelle rovinate e le fughe nere: la soluzione per farle splendere

Per pulire le fughe nere ci sono vari trucchi e vari prodotti a cui poter fare ricorso. In questo caso però bisogna stare attenti a non utilizzare quelli eccessivamente aggressivi che con il tempo rischiano di rovinare le superfici.

I rimedi per pulire le fughe nere
I trucchi per far tornare a splendere le fughe nere – (Machedavvero.it)

Per lo sporco ostinato la combinazione bicarbonato di sodio e acqua ossigenata è perfetta. Sono sufficienti tre parti di bicarbonato e una di acqua ossigenata diluite in un po’ di acqua calda. Il composto finale sarà abbastanza denso e dovrà essere applicato tramite uno spazzolino da denti. Questa soluzione però non è adatta alle superfici troppo delicate.

Per zone più delicate c’è la possibilità di utilizzare la fecola di patate e l’acqua ossigenata. Questa soluzione è perfetta per le mattonelle della doccia. Con guanti e mascherina, basta versare tre cucchiai di fecola di patate in acqua calda e un bicchiere di acqua ossigenata a 130 volumi. La miscela va fatta riposare per circa un’ora e poi rimossa con un panno morbido e pulito.

Un’altra soluzione è composta da sale, aceto e limone che hanno un potere sgrassante. Qui servono due parti di aceto, una di limone e un cucchiaino di sale. Il composto va lasciato agire per qualche ora prima di risciacquare.

Questi trucchi sono utilissimi per eliminare il nero dalle fughe e possono essere utilizzati anche prima che il problema si presenti. Inoltre, sul pavimento è possibile passare uno strato di cera una volta a settimana, così da creare uno strato protettivo decisamente efficace.

Impostazioni privacy