Timore delle cimici da letto? Attenzione a questi odori: hanno un significato preciso

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: Lifestyle

Determinati odori in casa possono significare la presenza delle cimici da letto: ecco le indicazioni per evitare qualsiasi problema.

Le cimici da letto sono parassiti molto piccoli e che possono farsi strada velocemente, rendendo molto complicata la loro individuazione. Tuttavia, è necessario non solo avere gli occhi aperti ma fare attenzione a quale odore respiriamo tramite il naso.

cimici letto odori
Le cimici da letto possono essere individuate tramite alcuni odori – (Machedavvero.it)

Secondo molti esperti ci sono un paio di odori molto intensi e specifici che possono indicare la presenza delle cimici da letto. In presenza di queste note olfattive si deve agire immediatamente andando a risolvere un problema che, a lungo andare, può diventare ancora più serio e complicato. Vediamo insieme quale sono gli odori che devono far riflettere su questi parassiti.

Identificare le cimici da letto con questi odori: sono inconfondibili

Le cimici da letto sono davvero molto difficili da individuare ma alcuni dettagli, non solo visivi, possono fare la differenza. Un primo odore a cui prestare attenzione è molto simile alla muffa con qualche traccia di note dolce come le bacche. Questo odore può emerge soprattutto in presenza di un’infestazione pesante.

Gli odori emanati dalle cimici
Tutti gli odori che emanano le cimici da letto – (Machedavvero.it)

Le cimici da letto rilasciano anche dei feromoni quando sentono avvicinarsi il pericolo, così da comunicare agli altri insetti che qualcosa sta per accadere. L’odore che emerge in questo preciso momento è abbastanza simile al coriandolo o ad una pila di vestiti che è stata chiusa per circa due giorni in lavatrice. Secondo l’esperto di disinfestazione Jordan Foster, a basse concentrazioni, alcune persone reputano quell’odore anche abbastanza piacevole.

Lo stesso Foster ha sottolineato che oltre gli odori è possibile notare la presenza di cimici a seguito delle macchie di sangue scuro sulle lenzuola e sulla biancheria del letto. Inoltre, un altro indicatore che può rafforzare l’idea sul fatto della presenza di questi parassiti è quello di avere la pelle irritata e pruriginosa, dovuta ai morsi delle cimici.

In caso di presenza delle cimici non bisogna solo ispezionare il letto ma tutti gli arredi morbidi come le sedie ed i divani, perché possono nascondersi ovunque si sentano al sicuro. Tuttavia, il letto rimane attualmente la zona più comune dove le cimici possono nutrirsi, specialmente di notte.

Il loro modo di agire non permette di notarle fino a quando l’infestazione non aumenta giorno dopo giorno. In quel caso non resterà altro che rivolgersi a degli specialisti sia per liberare la casa da questi parassiti che per aiutare la pelle a guarire.

Impostazioni privacy