Truffa Inps, cosa fare se ricevi questa email

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Si sta diffondendo una pericolosissima truffa Inps che sta preoccupando tutti gli utenti. Attenzione a questa email: come tutelarsi.

Le truffe online sono praticamente all’ordine del giorno e tendono a palesarsi tramite enti nazionali molto noti, come nel caso dell’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (Inps). Di recente infatti si è segnalata una delle truffe più diffuse e pericolose per gli utenti dell’Istituto.

Truffa inps email
Attenzione all’email a nome dell’Inps, è una truffa – (Machedavvero.it)

Le frodi in rete possono verificarsi con varie tecniche ma molto spesso gli hacker procedono con quella del phishing. Questo tipo di truffa informatica mira al furto dei dati degli utenti tramite l’invio di una email che finge di provenire dall’ente nazionale.

Su questa truffa l’Inps ha ricevuto tantissime segnalazioni dagli utenti, che ha portato l’Istituto a diffondere un avviso affinché non si cada nella frode. Entriamo nei dettagli per capire come difendersi da questo pericoloso tentativo degli hacker.

Truffa Inps, l’ente lancia l’avviso agli utenti: evitare di comunicare i dati sensibili

Una delle modalità più frequenti riscontrate in materia di truffe online è l’invio di false email, che invitano ad aggiornare i propri dati personali o le coordinate bancarie attraverso un link cliccabile per ricevere pagamenti e rimborsi da parte dell’Inps. In alcuni casi il collegamento conduce l’utente ad una pagina fasulla dei servizi dell’ente.

Come difendersi truffa inps
L’Inps avvisa gli utenti di una truffa pericolosa – (Machedavvero.it)

Gli utenti hanno segnalato che il nuovo tentativo di phishing bancario esorta l’utente al saldo di presunti contributi Inps non pagati. Qui, il contenuto dell’email è scritto in perfetto italiano e presenta il logo dell’ente di previdenza sociale, ma quanto indicato e le modalità consigliate non trovano alcun riscontro nel funzionamento dell’Istituto.

Altre comunicazioni tendono ad evidenziare un rimborso economico con la notifica di un mancato versamento di contributi, una richiesta di aggiornamento delle coordinate bancarie o un bonifico immediato per evitare multe. Ci sono anche email in cui si indica un servizio clienti Inps che finge di segnalare problemi inerenti all’esecuzione di un bonifico, a seguito del fatto che le informazioni registrate non sono state aggiornate.

Oltre i link, bisogna fare attenzione anche a possibili allegati presenti perché hanno la stessa finalità dei primi. Ad ogni modo, qualsiasi comunicazioni arrivi a nome dell’Inps deve essere analizzata per non cadere nelle frodi degli hacker. Se si ha qualche dubbio, il consiglio è di consultare prima il servizio clienti ufficiale (non quello eventualmente inserito nell’email) affinché si possa ricevere una risposta seria e precisa.

Impostazioni privacy