Vuoi avere più privacy su WhatsApp? Il trucco per non far sapere i fatti tuoi

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Per chi vuole avere una privacy maggiore su WhatsApp c’è una funzione perfetta per non far sapere i fatti propri agli altri: ecco che cosa fare.

L’app di messaggistica istantanea di Meta è la più utilizzata al mondo, ma bisogna sempre fare attenzione alla propria privacy e saper gestire tutte le funzioni messe a disposizione dal servizio.

WhatsApp privacy: funzione
La nuova funzione per la privacy sull’app – machedavvero.it

Fin da quando è stata presentata per la prima volta, WhatsApp si è dimostrata un’app utilissima per gli utenti di tutto il mondo i quali hanno avuto la possibilità di poter condividere foto, video, messaggi e altri contenuti in modo gratuito con la semplice connessione internet.

Il servizio Meta si usa tutti i giorni per chiacchierare virtualmente o scambiare file o inviare note vocali. È sicuramente un punto di contatto importante, ma non per questo bisogna rinunciare al proprio privato. WhatsApp ha di recente lanciato una funzionalità interessante per la privacy chiamata Chat Lock.

Privacy su WhatsApp: come funziona Chat Lock

WhatsApp è l’app di comunicazione di riferimento per milioni di utenti in tutto il mondo. Meta ha fatto un buon lavoro nel mantenere il servizio amato dalla popolazione dopo averne preso il controllo. Tante sono le funzionalità lanciate in questo periodo, tra queste c’è Chat Lock.

WhatsApp privacy: come funziona Chat Lock
Chat Lock è la funzione per la privacy – machedavvero.it

È una opzione che consente di bloccare le conversazioni selezionate nell’app con il blocco dell’impronta digitale. È molto semplice utilizzare la funzione: bisogna aprire WhatsApp sul telefono e poi selezionare la conversazione che si desidera proteggere. In seguito toccare il nome del contatto all’interno della conversazione e scorrere verso il basso per trovare la nuova funzione di blocco.

Fare tap su Chat Lock così da abilitare l’interruttore che dice di inserire l’impronta digitale. In seguito toccare Ok e scansionare l’impronta digitale. È possibile bloccare le conversazioni con una singola persona, così come i gruppi o le comunità, in base alle proprie esigenze sulla privacy. Tutte le tue chat bloccate in seguito è possibile trovarle nella parte superiore delle conversazioni dell’app, precisamente nella categoria Chat bloccate.

Parliamo di una funzione disponibile sia per i dispositivi iOS che Android, l’importante è che gli utenti abbiano l’app di WhatsApp scaricata sul cellulare. Il servizio ha una base di utenti enorme e che continua a crescere con il passare dei mesi. Per questo Meta è molto attenta a tutelare i suoi clienti e garantire loro la massima esperienza.

Impostazioni privacy