Mobili della cucina difficili da pulire? Segui queste indicazioni, sembreranno come nuovi

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

I mobili della cucina risultano difficili da pulire? Provare questa interessante soluzione: sembreranno come nuovi.

La cucina è una delle zone della casa maggiormente sollecitata e con essa anche tutti i mobili presenti. Per questo motivo è fondamentale attuare una politica di pulizia regolare e approfondita, atta a non trascurare alcun elemento presente per non invalidare tutto il lavoro svolto.

Mobili cucina pulire indicazione
I mobili della cucina sono difficili da pulire? – (Machedavvero.it)

Nel corso del tempo i mobili della cucina raccolgono sporco, polvere e grasso, tutti elementi che possono essere difficili da eliminare causando un profondo fastidio in chi esegue la pulizia. In certi casi questa attività può apparire come difficile da eseguire ma con una determinata soluzione sarà tutto diverso: scopriamola insieme.

LEGGI ANCHE -> Macchie di caffè dai mobili, 5 rimedi fai da te semplici e veloci per rimuoverle

Mobili della cucina come nuovi: la procedura di pulizia da seguire

La pulizia dei mobili della cucina è necessaria per dare nuova linfa ad un’area della casa spesso sollecitata. Se si cucina tutte le sere, è idoneo procedere alla pulizia dalle due alle quattro volte all’anno, mentre chi usa poco questo spazio della casa può anche pulire una volta all’anno. Ad ogni modo, bisogna procedere alla pulizia con determinati strumenti: uno strofinaccio, un flacone spray, un detersivo per piatti, bicarbonato di sodio, spazzola a setole morbide e spazzolino.

Procedura pulire mobili cucina
Le indicazioni per avere una cucina sempre pulita – (Machedavvero.it)

Prima di iniziare bisogna svuotare tutti i mobili, così da facilitare qualsiasi tipo di operazione. Successivamente è necessario occuparsi della polvere affinché il mobile non venga poi macchiato una volta iniziato il lavaggio. Si ricordi di iniziare dalla parte superiore per poi dirigersi verso quella inferiore.

LEGGI ANCHE -> Mobili in legno, pulirli non è un’impresa: come rimetterli a nuovo senza problemi

Dopo aver spolverato, si può procedere alla realizzazione di un detergente con alcune gocce di detersivo per piatti e acqua tiepida da inserire in un flacone spray. Il detergente va poi spruzzato direttamente sui mobili, mentre va applicato su un panno in microfibra se gli armadi non hanno rifiniture o sono composti interamente di legno.

Una volta ultimato l’esterno, si può procedere con la pulizia interna andando a spruzzare il detergente e rimuovendo lo sporco con un panno pulito. Dopo aver passato il detergente, è necessario aiutarsi con un panno umido pulito sempre lavorando dall’alto verso il basso e lasciando asciugare l’interno prima di chiudere le porte del mobile.

Infine non bisogna dimenticare di pulire le finiture e gli angoli. Qui bisogna utilizzare uno spazzolino da denti con un detergente, così da raggiungere i punti più difficili ed eliminare lo sporco e la polvere accumulata.

Impostazioni privacy