Come usare il forno e risparmiare in bolletta: le indicazioni da seguire

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Il forno ha un impatto sulla bolletta della corrente, ma con alcuni accorgimenti si potrà risparmiare: ecco come gestirlo al meglio.

I costi energetici continuano a preoccupare le famiglie italiane, anche perché gli elettrodomestici presenti in casa sono vari e spesso utilizzati almeno una volta al giorno. In cucina regna il forno che, però, ha una sua decisa incidenza in bolletta, a cui si può rimediare facendo attenzione a come lo si utilizza.

Usa forno risparmiare bolletta
Una gestione corretta del forno fa risparmiare in bolletta – (Machedavvero.it)

Imparare ad utilizzare gli elettrodomestici consente di ridurre drasticamente gli sprechi energetici e avere una condotta equilibrata e salva risparmi. Per questo motivo bisogna capire quanto è utile usufruire del forno e quando ci si può dirigere verso altri dispostivi come il microonde.

Per evitare sprechi e ricevere una bolletta più leggera è necessario conoscere alcuni semplici gesti. Questi consentiranno di avere una condotta in cucina davvero di buon livello: entriamo nei dettagli.

LEGGI ANCHE ->Risparmiare in casa, i 5 trucchi per mettere da parte fino a 1.500 euro

Risparmiare energia con il forno è possibile: i gesti da compiere

Il forno consuma per diversi motivi. In prima battuta ci sono i costi dell’accensione perché, prima di lavorare adeguatamente, il forno deve riscaldarsi e durante questo periodo consuma elettricità. Poi arriva il momento della cottura e, in particolare, l’alternativa tra l’uso statico e ventilato dell’elettrodomestico. In questo secondo caso i consumi tendono a ridursi di un terzo.

Come utilizzare il forno
Come utilizzare il forno e risparmiare in bolletta – (Machedavvero.it)

Uno dei modi più banali che incidono sul consumo del forno è quello di aprirlo continuamente durante la fase di cottura degli alimenti. Questa operazione fa disperdere un’elevata quantità di calore, con il forno che dovrà impiegare nuova energia per compensare questa perdita.

LEGGI ANCHE -> Elettrodomestici da bagno, quanto consumano? Costi da non sottovalutare

Un altro aspetto da considerare è quello della pulizia del forno. Ad ogni cottura, i residui di cibo provocano un grande dispendio di energia durante l’accensione. Mantenere costantemente pulito il forno consente di eliminare questo problema e avere un’accensione più equilibrata.

Come accennato in precedenza può essere utile, alle volte, utilizzare il forno a microonde anche se bisogna stare attenti alla modalità con cui si procede. Il forno a microonde consuma la metà rispetto a quello tradizionale e i tempi di cottura sono inferiori. Dall’altra parte il microonde non deve essere utilizzato solo con gli alimenti adatti e non con tutti.

Impostazioni privacy