Risparmiare con l’aspirapolvere: le mosse giuste per evitare brutte sorprese in bolletta

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Adottando alcune mosse si può risparmiare con l’aspirapolvere, evitando di far salire la bolletta: ecco cosa fare.

In casa ci sono diversi elettrodomestici che offrono un serio aiuto nell’economica casalinga, tra cui l’aspirapolvere. Questo dispositivo è energivoro e ha un determinato impatto sulla bolletta della corrente elettrica.

Risparmiare aspirapolvere mosse giuste
Gli accorgimenti da conoscere per risparmiare con l’aspirapolvere – (Machedavvero.it)

Il lato energivoro dell’aspirapolvere deriva da due aspetti: il primo è l’utilizzo frequente e, alle volte, non adeguato; mentre il secondo riguarda il fatto che il dispositivo presenta le classiche caratteristiche di un apparecchio ad elevato consumo energetico.

L’aspetto positivo è che evitare sprechi e costi superflui non è affatto difficile. Mettendo in campo determinati accorgimenti si potrà procedere con la pulizia tramite l’aspirapolvere ma senza avere alcuna preoccupazione in merito alla bolletta.

LEGGI ANCHE -> Elettrodomestici da bagno, quanto consumano? Costì da non sottovalutare

Come risparmiare con l’aspirapolvere: gli accorgimenti da usufruire

Ci sono tanti piccoli accorgimenti da impiegare affinché si possa utilizzare l’aspirapolvere senza incidere sul consumo della corrente. Il primo è quello di spegnere l’aspirapolvere ogni volta che si fa altro, ad esempio spostare un mobile.

Risparmiare aspirapolvere: cosa sapere
I consigli per utilizzare l’aspirapolvere e non far salire la bolletta dell’energia elettrica – (Machedavvero.it)

Ad affiancare questo errore tanto ricorrente ci sono altri elementi da considerare, come l’utilizzo dell’aspirapolvere in fasce orarie che garantiscono un costo dell’energia più basso. Questo aspetto dipende dalla contratto che si è stipulato in passato.

LEGGI ANCHE -> Risparmiare in casa, i 5 trucchi per mettere da parte fino a 1.500 euro

Alcune aspirapolveri sono dotate della funzione “turbo” che permette di velocizzare le operazioni. Questa funzione, però, richiede un’elevata quantità di energia e per questo motivo deve essere utilizzata solo quando è davvero necessaria. La funzione deve essere usata con criterio, così come l’aspirapolvere, in modo da non sprecare energia e rischiare di danneggiare il dispositivo.

In fase di acquisto bisogna scegliere accuratamente quale dispositivo portare a casa. Oggi grazie alla tecnologia è possibile acquistare degli aspirapolvere robot, che facilitano ulteriormente l’attività casalinga. Ad ogni modo è sempre necessario acquistare un elettrodomestico che non impatta eccessivamente in bolletta, leggendo attentamente l’etichetta energetica che comunica il valore della potenza elettrica e la capacità di aspirazione.

Infine è importante ricordare di cambiare i filtri con la frequenza indicata dalla casa produttrice. In questo modo la manutenzione sarà sempre impeccabile e si potrà avere quel dispositivo sempre funzionante per lungo tempo.

Impostazioni privacy