Attiva questa modalità nascosta sul router Wi-Fi, così i vicini non potranno rubarti Internet

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

È consigliato attivare una modalità nascosta sul router Wi-Fi per evitare che rubino Internet: ecco di che cosa si tratta e cosa fare.

Nell’era digitale, essere connessi è essenziale in quanto la maggior parte delle attività quotidiane dipendono da questo importante strumento tecnologico. Internet permette alle persone di rimanere in contatto, accedere a un’ampia gamma di informazioni e cercare anche intrattenimento attraverso le varie app.

Router Wi-Fi modalità nascosta
La modalità nascosta per evitare che rubano il Wi-Fi – machedavvero.it

A permettere questo intrattenimento è la connessione wireless, la quale funzione tramite dispositivi come il router Wi-Fi, presente in tutte le case e in tutti gli uffici. È importante notare che questi strumenti sono in grado di memorizzare le informazioni personali e riservate che, nel caso in cui dovessero cadere nelle mani sbagliate, possono rappresentare un rischio per la sicurezza online.

LEGGI ANCHE -> Questo è il peggiore posto per installare il Wi-Fi: il segnale è debolissimo, fai attenzione

Come proteggere il router Wi-Fi dagli attacchi informatici?

Il router è uno dei dispositivi più personali, poiché attraverso di esso passa tutto il traffico Internet di tutti i dispositivi connessi in casa o in ufficio. Ciò significa che le informazioni private circolano costantemente in rete e hanno bisogno di essere protette in modo adeguato.

Router Wi-Fi come proteggere
Come evitare che rubino Internet – machedavvero.it

Per questo è fondamentale proteggere il router dagli attacchi informatici e quindi prendere alcune misure preventive ed efficaci per allontanare intrusioni esterne. Per proteggere il dispositivo non servono abbonamenti aggiuntivi o una VPN, in quanto la maggior parte dei router oggi dispone di funzionalità utili che forniscono protezione.

I router dispongono di una funzionalità chiamata “Modalità ospite” da attivare subito. Questa è in grado di creare un identificatore del set di servizi (SSID) completamente indipendente dalla rete principale. Ciò vuol dire che si ha un nome e una password diversi, ma anche un traffico diverso.

L’idea di attivare questa funzionalità è che le persone che vengono a casa e desiderano accedere alla rete Wi-Fi non avranno bisogno dei dettagli della rete principale a cui la famiglia ha accesso, il che aiuta a mantenere i dati protetti. Quando si attiva la modalità ospite, bisogna anche attivare i controlli parentali e le restrizioni disponibili.

LEGGI ANCHE -> Rete Wi-Fi e dati cellulare attivi in casa conviene? Attenzione alle conseguenze

Essendo una rete secondaria, è possibile che gli utenti assegnino una password più semplice così da evitare problemi all’ingresso, oppure facilitare il processo usando un codice QR solo per questa rete ospite. Per configurare la modalità è necessario accedere alla pagina di gestione Wi-Fi e seguire le istruzioni fornite.

Impostazioni privacy