Integratori alimentari, salute a rischio: questi non devono mai essere presi insieme

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Gli esperti hanno rivelato che l’assunzione contemporanea di alcuni integratori alimentari potrebbe mettere a rischio la salute e creare molti più danni che benefici.

Gli integratori sono diventati una parte essenziale della nostra dieta, utilizzati sia dai bambini che dagli adulti. Sono preziosi perché possono aiutarci a ottenere le vitamine e i minerali di cui il nostro corpo ha bisogno quotidianamente. Tuttavia, bisogna fare attenzione a quando e come prenderli.

Integratori alimentari: rischio salute
Alcuni integratori fanno male alla salute – machedavvero.it

Gli integratori alimentari sono fonti concentrate di nutrienti: vitamine, minerali, aminoacidi, acidi grassi essenziali, fibre, vari estratti di piante ed erbe. Hanno un effetto nutrizionale o fisiologico e sono commercializzati in varie forme. Vengono assunti per garantire che le funzioni del corpo siano al massimo. Tuttavia, un esperto ha rilasciato delle dichiarazioni al giornale Express.co.uk, rivelando che tre integratori potrebbero essere dannosi per la salute.

LEGGI ANCHE -> Soffri di insonnia? Non solo la melatonina, anche questo rimedio naturale è di grande aiuto

Quali integratori non si possono prendere insieme?

La nutrizionista Jen Walpole ha spiegato al noto giornale che gli integratori possono essere un ottimo modo per colmare le lacune nutrizionali che verificano per colpa di uno stile di vita. Tuttavia, ci sono tre combinazioni di integratori che non dovrebbero mai essere assunti insieme perché potrebbero apportare danni alla salute.

Integratori alimentari: non prendere insieme
I 3 integratori da non prendere insieme – machedavvero.it

La prima combinazione è quella di calcio e ferro. La nutrizionista ha spiegato che il calcio può ostacolare l’assorbimento del ferro poiché agisce come una barriera nel tratto digestivo, rendendo quindi più difficile l’assorbimento del ferro. È meglio distanziare le dosi di una o due ore l’una dall’altra.

Non bisogna assumere insieme nemmeno vitamina C e B12. È stato spiegato che le dosi alte di vitamina C potrebbero alterare una proteina nello stomaco necessaria per l’assorbimento della vitamina B12. Quest’ultima, se carente, potrebbe portare debolezza, stanchezza o vertigini, palpitazioni cardiache e respiro corto. Per evitare problemi, è bene assumere vitamina C due o più ore dopo l’integratore di vitamina B12.

LEGGI ANCHE -> Far ricrescere i capelli e rinforzarli: con questi meravigliosi integratori si può | Il miracolo che attendevi

L’ultima composizione da non assumere insieme è quella di zinco e rame. Entrambe sono essenziali ma competono per l’assorbimento nell’intestino. Lo zinco tende ad occupare maggiore spazio, tanto da frenare l’assorbimento del rame. Anche in questo caso, è stato consigliato di lasciar trascorrere almeno due ore tra l’assunzione di questi due integratori.

Impostazioni privacy