Non riesci a togliere le macchie di acqua dura in bagno? Questa è la soluzione ideale

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Per chi non riesce a togliere le macchie di acqua dura in bagno c’è una soluzione ideale ed efficace: ecco che cosa fare.

Tutti coloro che fanno le pulizie domestiche hanno a che fare con dei punti critici, come quelle macchie piuttosto strane che tendono a non andare via con niente. Nonostante l’impegno nello strofinare e usare i prodotti, tende a rimanere ancora lì. Per fortuna a tutto c’è una soluzione.

Macchie acqua dura: trucco pulirle
Pulire le macchie di acqua in bagno (Credit Canva) – machedavvero.it

Le macchie di acqua dura nel bagno di casa si riconoscono facilmente in quanto hanno un colore che tende ad essere tra il bruno e il rossastro. Gli esperti hanno spiegato che non solo sono fastidiose e antiestetiche, ma possono anche essere pericolose per l’efficienza dei servizi igienici. Proprio per questo è importante pulire le macchie nel modo corretto per evitare danni irreparabili.

LEGGI ANCHE -> Pulire i vetri di casa in pochi minuti: la soluzione di cui hai avuto sempre bisogno

Come pulire le macchie di acqua dura nel bagno nel modo corretto

Una volta compreso che il problema che si sta affrontando è una macchia di acqua dura, bisogna eseguire alcuni semplici passaggi per eliminarla. Per prima cosa sciacquare la toilette e gli altri servizi igienici, prima di pulire la tazza del WC (o qualsiasi altra zona) per bene bisogna scaricare l’acqua dal serbatoio.

Macchie acqua dura: come pulire
Pulire il WC del bagno (Credit Canva) – machedavvero.it

In seguito applicare il detergente al cloro, il prodotto deve essere messo sotto e attorno al bordo della tazza del WC per coprire l’intero interno della toilette, così come nella vasca da bagno o nella doccia o nel lavandino. Il prossimo passaggio è spazzolare l’area, magari aiutandosi con uno scopino o altro strumento strofinando tutta la zona coperta dalla macchia.

Una volta fatti questi passaggi e aver strofinato la zona come si deve è bene aspettare 5 minuti. Trascorso il tempo necessario basta tirare lo sciacquone o aprire il rubinetto e il gioco è fatto. Questi passaggi si possono fare con tutti i servizi igienici, l’importante è avere un buon prodotto al cloro.

LEGGI ANCHE -> Pulire i binari delle finestre in pochi secondi: la nuova tecnica elimina qualsiasi tipo di sporco

Per chi non vuole usare il cloro come prima opzione, è possibile anche optare per alcune soluzioni fatte in casa con 3 ingredienti: preparare l’aceto bianco con acqua in parti uguali, oppure usare il limone con acqua in proporzioni uguali. Il ​​procedimento da fare per la pulizia è il medesimo.

Impostazioni privacy