Organizzare un viaggio negli USA: documenti importanti

Pubblicato il giorno

da Claudia Colono

nella categoria: Viaggi

Diversamente da quel che si potrebbe pensare, organizzare un viaggio in America non è una cosa semplice. Occorre pensare a una pluralità di aspetti e il rischio che ci si dimentichi qualcosa è sempre dietro l’angolo.

Valore auto usata: come calcolare quotazione
 

Pertanto, è fortemente raccomandabile prendersi un po’ di tempo per informarsi su quali sono i documenti o comunque tutti gli adempimenti necessari per andare in vacanza in America in modo da non farsi trovare impreparati e godersi le vacanze senza intoppi.

Assicurazione viaggio

Nonostante non sia un elemento obbligatorio per viaggiare negli Stati Uniti d’America, è fortemente raccomandabile stipulare una polizza assicurativa sanitaria. In America, infatti, nonostante i servizi sanitari siano di altissimo livello, sono totalmente a carico dei privati.

Ciò vuol dire, in parole povere, che se durante la vacanza dovesse succedere qualcosa che implica sottoporsi a cure mediche, sarà il privato ad accollarsi tutte le spese (spesso molto salate).

Prima di partire, quindi, è preferibile chiedere consigli su quale assicurazione viaggio per gli USA scegliere e trovare quella maggiormente in linea con le proprie necessità e il proprio budget. È possibile optare per polizze che coprono non solo le cure mediche ma anche altri eventi come ad esempio il furto o smarrimento delle valigie durante le vacanze, spese farmaceutiche, assistenza in italiano ecc.

L’ESTA

L’Italia è uno dei 39 paesi inclusi nel Visa Waiver Program, che consente ai cittadini l’accesso senza visto agli Stati Uniti. Tuttavia, è necessario ottenere l’ESTA (Electronic System for Travel Authorization), un documento obbligatorio per i viaggiatori che intendono visitare il Paese sia per turismo che per affari.

Per farlo, basta compilare un semplice questionario online prima della partenza, seguendo le istruzioni fornite e dichiarando il tempo di permanenza negli USA, che deve essere inferiore ai 90 giorni.

La patente

Se si ha intenzione di guidare nel territorio degli Stati Uniti, è bene sapere che ad oggi la patente di guida italiana non è più sufficiente, come in passato.

Dal 2014, infatti, il Ministero dei Trasporti americano ha consigliato (ma non obbligato) ai diversi Stati di richiedere ai turisti una patente internazionale, abbinata a quella dello Stato di provenienza.

Questo documento deve essere richiesto agli uffici della Motorizzazione Civile, e viene rilasciato tra i 10 e i 15 giorni successivi alla richiesta, pertanto è preferibile muoversi in anticipo. Guidare quindi sul suolo americano solamente con la patente di guida italiano non è più possibile.

Il passaporto

Non si possono raggiungere gli Stati Uniti senza il passaporto. Attualmente, non è necessario che tale documento abbia almeno 6 mesi di validità, ma è sufficiente che sia valido per tutta la durata del soggiorno, fino al ritorno nel proprio Paese.

È fondamentale, quindi, controllare la data di scadenza del passaporto prima di prenotare il viaggio negli USA, ed eventualmente effettuare il rinnovo presso la questura. Tuttavia, in caso di scalo in altri Paesi, le norme potrebbero essere diverse, e potrebbe essere richiesta una validità residua. Per evitare spiacevoli sorprese durante la vacanza, dunque, è fortemente raccomandabile informarsi sulla questione e, nel caso, procedere all’aggiornamento del passaporto.

Impostazioni privacy