“Posso parlarti?” La terribile truffa WhatsApp non lascia scampo: svuota il conto in pochi minuti

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

La recente truffa WhatsApp sta preoccupando gli utenti della rete. I criminali svuotano i conti bancari con poche parole.

Gli utenti che utilizzano l’app di messaggistica WhatsApp sono alle prese con un’altra e pericolosa truffa. Questi continui tentativi da parte degli hacker derivano dall’enorme popolarità che il servizio di casa Meta ha raggiunto nel corso del tempo.

posso parlarti truffa whatsapp
La truffa WhatsApp parte da un messaggio – (Machedavvero.it)

Le truffe online non sono più una novità ma il continuo evolversi delle tecniche utilizzate dagli hacker impone una certa attenzione per evitare profonde conseguenze. Questa volta tutto parte da un semplice messaggio che ha l’obiettivo di rubare i dati sensibili dell’utente, così che l’hacker possa avere libero accesso al conto bancario.

LEGGI ANCHE -> WhatsApp, enorme cambiamento in arrivo per gli utenti: l’app si trasforma

Truffa WhatsApp, attenzione al messaggio: come funziona e come difendersi

I cybercriminali hanno saputo ben approfittare dei progressi della tecnologia, come dimostrano le tante truffe che emergono quasi quotidianamente. In tal senso c’è da segnalare un tentativo degli hacker che si palesa tramite il messaggio: “Ciao, posso parlarti?” e raggiunge gli utenti WhatsApp.

come funziona l'ultima truffa WhatsApp
Come funziona e come difendersi dalla recente truffa che colpisce gli utenti WhatsApp – (Machedavvero.it)

La truffa è finalizzata ad ottenere i dati personali e quelli del conto degli utenti. L’inganno risiede nel fatto che, dopo aver catturato l’attenzione dell’utente, i malintenzionati lo convincono ad investire una certa somma di denaro. Nel momento in cui la vittima ha depositato una somma rilevante, i truffatori bloccano la comunicazione e spariscono da un giorno all’altro.

LEGGI ANCHE -> Nuova truffa su WhatsApp, così rubano l’account: solo così puoi recuperarlo

È importante sapere che i truffatori tendono ad utilizzare numeri con codici di altri paesi, come Ucraina, Sud Africa, Paesi Bassi e Filippine. Inoltre il nuovo contatto si presenta senza un’immagine del profilo o con informazioni che spiegano la sua attività.

Durante la conversazione, l’utente è invitato a guardare video, condividere i contenuti e commentarli sui vari social. Qualsiasi messaggio sottolinea la possibilità di arrivare ad un guadagno molto alto in cambio di una percentuale bassa.

Questo tipo di truffa può essere evitata attuando delle specifiche misure precauzionali, come non rispondere ai messaggi provenienti da numeri non presenti nei contatti o sconosciuti. Preso atto di questo inaspettato contatto, la mossa primaria deve essere quella di bloccare il numero per impedire comunicazioni future. Solo dopo si potrà segnalare il numero sospetto al reparto sicurezza dell’app.

Impostazioni privacy