Problemi al radiatore dell’auto? Così risparmi sul meccanico

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Per chi ha problemi al radiatore dell’auto c’è un modo per poter risparmiare sul meccanico: ecco che cosa fare.

Il radiatore della vettura è necessario che sia sempre pulito in quanto il rischio è avere problemi in quanto è un elemento chiave del sistema di raffreddamento che permette al motore di rimanere fresco.

Radiatore auto: errore non pulirlo
È sbagliato non pulire il radiatore dell’auto (Credit foto: Canva) – machedavvero.it

Possedere una macchina presenta diversi vantaggi per una persona, in quanto offre numerose comodità per spostarsi da una parte all’altra senza dipendere dai mezzi pubblici. Tuttavia, ci sono anche delle responsabilità per tenerla sempre in ordine e apposto: dal lavaggio ai controlli regolari. Tra le cose necessarie da fare c’è la pulizia del radiatore dell’auto, un’operazione che deve essere fatta regolarmente perché la parte potrebbe essere danneggiata a causa dell’uso.

LEGGI ANCHE -> Addio al carroattrezzi, quando la batteria dell’auto fai questo trucchetto: risparmi un mucchio di soldi

Come pulire il radiatore dell’auto per evitare che si rovini

Il ruolo del radiatore nel sistema di raffreddamento è vitale poiché aiuta a mantenere fresco il motore della vettura. Tuttavia, non tutti sanno come pulirlo. Ci sono 7 passaggi da sapere per poter pulire il radiatore senza dover ricorrere per forza a un esperto del settore e spendere soldi. Vale la pena notare che il processo di pulizia deve essere eseguito con l’auto spenta e assicurarsi che il motore sia freddo per non scottarsi.

Radiatore auto: come pulirlo
Il metodo per pulire il radiatore dell’auto (Credit foto: Canva) – machedavvero.it

Una volta messa la macchina in sicurezza si può procedere con la messa in atto dei sette passaggi. Per prima cosa bisogna aprire il cofano del motore e pulire le griglie metalliche del radiatore con una spazzola e acqua saponata. In seguito, indossare i guanti e posizionare la vaschetta di raccolta sotto la valvola di scarico del radiatore, tirare la maniglia e lasciare gocciolare il liquido refrigerante.

Poi coprire la bacinella e metterla da parte, senza perderla di vista per evitare che qualcuno si avveleni. Il quarto passaggio è controllare che le fascette che fissano i tubi del radiatore non siano arrugginite e che i tubi stessi non siano fessurati. In seguito, sciacquare il radiatore prima di aggiungere nuovo liquido refrigerante, poi utilizzare un tubo per riempirlo d’acqua e scaricarlo.

LEGGI ANCHE -> Che cosa vuol dire quando le spie del cruscotto dell’auto lampeggiano sempre?

Il sesto passaggio da fare è mescolare l’acqua distillata con l’antigelo all’interno di un contenitore, il consiglio è quello di fare metà e metà proporzione. Alla fine spurgare il radiatore avviando il motore e lasciando il coperchio aperto, basta lasciarlo in funzionare per 10 minuti in modo che il liquido di raffreddamento si scaldi e l’aria fuoriesca dal radiatore consentendo il raffreddamento.

Impostazioni privacy