Email anonima, scopri subito di chi si tratta: la procedura su come risalire al mittente

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Hai ricevuto una serie di comunicazioni da un indirizzo sconosciuto? Puoi risalire all’email anonima seguendo questi passaggi.

L’area digitale propone delle soluzioni all’avanguardia e di notevole spessore sia sul piano professionale che su quello privato. Tra gli strumenti che più hanno preso campo in questi anni troviamo sicuramente l’email. La maggior parte degli utenti ha una casella postale di riferimento e proprio lì possono materializzarsi dell’email anonime.

Email anonima scoprire procedura
Come risalire ad un’email anonima – (Machedavvero.it)

Ricevere un’email anonima fa scattare fin da subito la domanda su chi sia il mittente della comunicazione. Se in un primo momento non sembra possibile risalire all’email, la tecnologia offre un aiuto molto importante in tal senso. Tramite una semplice procedura da seguire si potrà arrivare al mittente del messaggio, rendendo chiaro l’intento della comunicazione.

LEGGI ANCHE -> Email inviata per sbaglio, come rimediare? Il trucco Gmail che in pochi conoscono

Come risalire ad un’email anonima: la procedura da seguire

Ricevere un’email anonima mette in difficoltà l’utente destinatario della comunicazione dati i tanti pericoli che ogni giorno circolano per la rete. La tecnologia nel tempo ha fatto grandi passi in avanti e oggi consente anche di risalire ad un messaggio di posta elettronica anonimo.

Procedura per scoprire mittente email
Le opzioni per scoprire mittente anonimo dell’email – (Machedavvero.it)

La prima cosa da fare è analizzare il messaggio alla ricerca di informazione che possono far emergere degli indizi sul mittente. Si vada ad analizzare l’header, aprendo l’email ed espandendo il menu alla ricerca dell’opzione “Mostra dettagli” e subito dopo “Visualizza sorgente” e “Visualizza messaggio in formato Raw“.

LEGGI ANCHE -> Google, le funzioni che cambiano l’esperienza d’uso: sono poco conosciute

Una volta aperto l’header bisogna focalizzarsi su informazioni come From, To, Subject, Received. Questo passaggio consente anche per chi non ha competenze informatiche di capire meglio la natura dell’email appena arrivata. Se però proprio non si riesce ad arrivare all’header c’è la possibilità di utilizzare E-Mail Header Analyzer di Gaijin.at.

Ad affiancare questa procedura c’è la possibilità di contattare il provider di posta elettronica. Per capire come avere un contatto con il provider si provi con una ricerca tramite Google. Bisogna aver ben in mente che non tutti i provider forniscono un’assistenza adeguata per i casi di minor rilevanza.

In ultima battuta, ci si può sempre affidare ad un esperto informatico che con le sue conoscenze e capacità tecniche potrebbe risolvere questo piccolo mistero. Questa figura è facilmente rintracciabile e consente di avere una risposta precisa nel giro di poco tempo. Insomma, le opzioni per scoprire di più un’email anonima sono diverse e la scelta su quale percorso seguire spetta solamente al destinatario della comunicazione.

Impostazioni privacy