Attenzione al Catfishing, la truffa di adescamento mette in pericolo gli utenti: così ti proteggi

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Fare grande attenzione alla truffa del catfishing, una tecnica di adescamento che sta mettendo in pericolo milioni di utenti: ecco come riconoscerla e proteggersi.

Sono anni che gli esperti del settore della sicurezza online mettono in guardia gli utenti dei social e piattaforme web, invitandoli costantemente a prestare attenzione alle numerose truffe alle quali potrebbero essere soggetti senza rendersene conto di ciò che sta accadendo.

Catfishing: attenzione truffa adescamento
Attenzione alla truffa catfishing – machedavvero.it

Il catfishing è una variante del phishing e prevede l’utilizzo di una falsa identità online per estorcere denaro o dati personali agli utenti. Gli hacker che praticano questa truffa adescano e seducono per qualche tempo le loro vittime, stabilendo con loro un rapporto di fiducia utilizzando i social. In questo modo, gli utenti tendono ad abbassare la guardia ed essere maggiormente vulnerabili.

Anche se la maggior parte dei casi delle truffe di adescamento coinvolgono solo individui, il catfishing può essere utilizzato anche per sferrare attacchi contro aziende. Un’attività ingannevole dalla quale però è possibile difendersi, anche se apparentemente potrebbe essere difficile riconoscerla subito.

LEGGI ANCHE -> Truffa della clonazione vocale AI: il trucco per evitare il raggiro

Come difendersi dal catfishing: ecco come riconoscere la truffa

Facebook elimina più di un miliardo di profili falsi ogni tre mesi, giusto per far capire quanta attenzione c’è sul tema. Eppure non basta per frenare la truffa del catfishing che sta mettendo in pericolo i conti correnti di milioni di persone. In tal senso, ci sono alcuni campanelli d’allarme per riconoscere i profili falsi.

Catfishing: come difendersi
Difendersi dal Catfishing – machedavvero.it

Il primo campanello è quando ci si trova con un profilo creato da poco; fare attenzione anche all’uso di fotografie generiche o professionali, quindi non ci sono immagini con amici o parenti; non fidarsi nemmeno di quei profili che non forniscono informazioni o sono molto vaghe; l’ultimo allarme è quando le comunicazioni sono solo per iscritto e quindi mai per telefono o video.

LEGGI ANCHE -> Truffa al telefono, non dire mai questa parola: possono sottrarti molto denaro

Tutte queste caratteristiche potrebbero essere un aiuto per capire che si tratti di un profilo fake che sta contattando gli utenti per un secondo fine. A queste si aggiunge anche il fatto che è molto probabile che l’utente che si nasconde dietro i profili potrebbe avanzare delle richieste di aiuto economiche per varie ragioni, ma anche la richiesta di materiale sessuale.

Questi ultimi due campanelli sono ancora più espliciti, in questi casi il consiglio è quello di interrompere qualsiasi comunicazione e rivolgersi alle autorità competenti, ovvero denunciare alla polizia postale.

Impostazioni privacy