Bere il caffè dopo pranzo è un’abitudine giusta o sbagliata? Tutta la verità

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

L’abitudine di bere il caffè dopo pranzo appartiene a milioni di persone in tutta Italia, ma è una pratica giusta o sbagliata per la salute delle persone? Tutta la verità.

Bere una tazzina di caffè dopo i pasti accade nella maggior parte delle volte, sia a casa che al ristorante o in qualsiasi altro posto. È uno dei momenti più rilassanti per le persone, anche se alcuni continuano ad avere dei dubbi in merito ai suoi pro e i contro.

Bere caffè pranzo: giusto?
È giusto o sbagliato bere il caffè dopo il pranzo? – machedavvero.it

Il caffè è una delle bevanti costanti nelle giornate di milioni di persone. È irrinunciabile al mattino prima di andare al lavoro e di affrontare la giornata. In media, ogni italiano ne consuma in media due tazzine al giorno, ma alcuni ne bevono anche di più. Al di là di berlo a colazione, in moltissimi scelgono di bere il caffè dopo pranzo e dopo cena, ma senza sapere se questa abitudine possa essere un danno per la salute oppure no. In questo senso è utile conoscere i pro e i contro.

LEGGI ANCHE -> Caffè fa male alla salute, attenzione a quante tazzine bevi: parla l’esperta

Bere caffè dopo pranzo: pro e contro

In generale, le dosi raccomandate dall’Efsa hanno sottolineato che bisogna bere al massimo 4 o 5 tazzine al giorno, le quali corrispondono a un massimo di 400 mg di caffeina. Non bisogna andare oltre queste dosi per evitare problemi di salute di varia natura.

Bere caffè pranzo: pro contro
I pro e i contro di bere il caffè dopo pranzo – machedavvero.it

Gli esperti hanno spiegato inoltre che le persone sane non hanno controindicazioni nel bere il caffè dopo pranzo, l’importante è che lo prendano amaro e quindi non aggiungano lo zucchero, questo per evitare si aumentare i livelli di glicemia. Il caffè è visto come un alleato per il capo di una persona, in quanto favorisce il metabolismo e la digestione.

Le proprietà benefiche sono dovute dalla combinazione di caffeina, un energizzante naturale, e polifenoli che sono presenti al loro interno. A livello intestinale, inoltre, la bevanda promuove anche la motilità del colon e quindi ha un effetto lassativo quando viene assunta dopo i pasti.

In particolari situazioni, però, il caffè potrebbe apportare degli effetti negativi alle persone. Le persone che soffrono di reflusso gastrico devono evitare di bere la bevanda, questo perché la produzione di acido cloridrico potrebbe innescare un aumento di acidità con bruciori, mentre la stimolazione del colon potrebbe essere fastidiosa per chi ha il colon irritabile.

LEGGI ANCHE -> Sostituisci il caffè con questa bevanda: ti darà una carica incredibile ogni mattina

Nel caso in cui una persona ha fatto un pranzo abbondante, il consiglio è quello di lasciare tempo alla digestione di agire in autonomia senza dare la spinta con la bevanda. Questo perché la caffeina non accelererebbe il processo metabolico ma al contrario lo rallenta, andando così a incidere sul piccolo glicemico.

Impostazioni privacy