Come funziona il riscaldamento a pavimento? Vantaggi e svantaggi di questa interessante soluzione

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Il riscaldamento a pavimento può essere una soluzione interessante per la casa. Come funziona? tutto sui vantaggi e svantaggi.

La realizzazione di un impianto di riscaldamento corretto per la propria casa passa da un’adeguata conoscenza delle caratteristiche dell’appartamento e, al tempo stesso, dei vari tipi di riscaldamento sul mercato. Se da una parte il sistema di riscaldamento a radiatori è più comune, dall’altra non è sempre quello più idoneo alla struttura di riferimento.

Come funziona riscaldamento a pavimento
Come funziona il riscaldamento a pavimento? – (Machedavvero.it)

Il sistema di riscaldamento a radiatori è perfetto da associare alle caldaie a condensazione, che promettono un ampio risparmio sui consumi. Nell’ultimo periodo è aumentata la richiesta in merito agli impianti di riscaldamento a pavimento, anche denominati pannelli radianti. Questi sono perfetti sia per gli appartamenti di nuova costruzione sia per le vecchie abitazioni protagoniste di un’opera di ammodernamento.

Questo impianto presenta una serie di tubi che vengono installati nel pavimento e che consentono la circolazione di acqua calda a temperatura relativamente bassa. La distribuzione delle tubature consente una diffusione omogenea del calore, che si diffonde salendo verso l’alto. Una soluzione interessante ma su cui riflettere conoscendo vantaggi e svantaggi.

LEGGI ANCHE -> Risparmiare sul riscaldamento a gas, il trucco furbo e geniale che spopola sul web: funziona davvero

Vantaggi e svantaggi del riscaldamento a pavimento

Tutti i sistemi di riscaldamento presentano dei pro e dei contro, e i panelli radianti non esulano da questo discorso. In questo caso molto dipende dal tipo di appartamento e dallo stile di vita di chi lo abita. Ad esempio, se si è soliti camminare scalzi in casa, questo impianto fornisce sicuramente un grande beneficio. Al tempo stesso, chi ha bambini che giocano a terra, avere un pavimento caldo rappresenta un punto a favore.

Vantaggi svantaggi pannelli radianti
Pro e contro dei pannelli radianti – (Machedavvero.it)

Dal punto di vista dei consumi, un riscaldamento a pavimento è conveniente dato che è associato solitamente a caldaie di compensazione o pompe di calore. Inoltre, la diffusione del calore è omogenea e consente di utilizzare temperature più basse ma ricevere lo stesso tasso di riscaldamento in ogni camera.

LEGGI ANCHE -> Che cos’è l’Idrostufa a pellet e quali sono i reali vantaggi in casa?

Come in tanti casi, c’è sempre un rovescio della medaglia da considerare. In alcuni casi l’installazione dei pannelli radianti potrebbe non essere vantaggiosa, ad esempio, quando si ha un solaio mal coibentato. In questo caso tutti i vantaggi iniziali diventano svantaggi a seguito di una grande perdita di calore.

Un altro punto negativo riguarda chi non può fare a meno dei tappeti, un elemento che impedirebbe la corretta diffusione del calore verso l’alto conducendo ad uno spreco energetico.

I pannelli radianti risultano poco convenienti anche per gli appartamenti situati in palazzi antichi. In genere, questi sono caratterizzati da soffitti alti, che impediscono la diffusione del calore nelle stanze in cui è presente tale struttura.

Infine, un punto svantaggioso riguarda un eventuale intervento di manutenzione: in caso di guasto importante, potrebbe essere necessario intervenire rompendo il pavimento. Questa ipotesi è sicuramente rara ma deve essere preso in considerazione.

Impostazioni privacy