Sei sempre in ritardo al lavoro? Potrebbe essere colpa dell’auto: questo è il mezzo più veloce

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: News

Per molti l’auto è il mezzo più veloce su cui spostarsi. La risposta corretta è un’altra: arriva la conferma della scienza.

Spostarsi nella propria città facendo ricorso ai mezzi di trasporto pubblici non è semplice. A parte alcune eccezioni come Londra, New York e Milano, metropoli con un’efficiente sistema metropolitano, viaggiare da un punto all’altro della città non avviene in tempi brevi. Per questo motivo, molti credono che l’auto sia il mezzo di trasporto più veloce per spostarsi.

Auto mezzo veloce scienza
L’auto non è il mezzo più veloce per spostarsi – (Machedavvero.it)

Questo pensiero è piuttosto diffuso ma a regalare una risposta diversa è uno studio pubblicato su Royal Society Open Science e presentato dagli autori in un articolo di The Conversation. L’analisi mette in discussione quella che è una vera e propria convinzione: se tutti si muovessero in macchina, il traffico risulterebbe rallentato e il tempo per raggiungere la meta aumenterebbe considerevolmente.

La risposta dello studio potrebbe sorprendere ma chiama in causa specifiche circostanze. Entriamo nei dettagli per conoscere anche qual è il mezzo più veloce per muoversi da un capo all’altro della città.

LEGGI ANCHE -> Auto full hybrid, quale consumano meno? I modelli da preferire

Qual è il mezzo per spostarsi in città più velocemente? Uno studio scientifico fornisce la risposta

Il problema principale dello spostamento in auto sta nell’interconnessione del traffico. Biciclette, autobus e pedoni risentono della congestione in strada causata dalle auto, e per tale motivo i tempi di percorrenza si allungano inevitabilmente. In varie città le piste ciclabili, seppur migliorate nel tempo, non sono ancora indipendenti dalle strade dove transitano le automobili, tendendo spesso ad essere strette e a tratti non connesse tra di loro.

Muoversi a piedi o in bici aiuta collettività
Muoversi in auto non è sempre la scelta migliore – (Machedavvero.it)

I bus, che a volte viaggiano su una corsia preferenziale, nella maggior parte dei casi percorrono le stesse strade delle auto restando bloccati nel traffico, soprattutto nelle ore di maggior affluenza. In un contesto stradale del genere, scegliere l’auto è controproducente e colpisce anche la collettività.

LEGGI ANCHE -> Viaggio sicuro in auto per i bambini quando fa freddo, attenti a questo errore: i rischi sono elevati

Modificare le proprie abitudini non è semplice ma, talvolta, è sicuramente necessario. Questo non significa muoversi solo in bici o a piedi, ma scegliere la soluzione che riesca ad equilibrare la velocità di trasporto individuale con quella della collettività. Mettendo in preventivo di perdere qualche minuto, si avrebbero grandi vantaggi a livelli collettivi e dell’intero traffico cittadino. I ricercatori hanno sottolineato che in attesa delle scelte politiche potrebbe essere utile stabilire delle regole che facciano capire come l’uso dell’auto privata non sia sempre la soluzione principale.

Impostazioni privacy