Auto con cambio automatico, attenzione all’olio: questi segnali indicano il livello basso

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Le auto con cambio automatico sono comode ma bisogna fare attenzione al livello dell’olio: ecco i segnali da monitorare.

I cambi automatici sono diventati delle vere e proprie componenti fondamentali per le auto moderne. Questo perché garantiscono una guida più fluida e senza stress o eventuali problemi. Tuttavia, è necessario che funzioni nel modo giusto e per questo bisogna assicurarsi che i cambi siano lubrificati con olio.

Auto cambio automatico: attenzione livello olio
Attenzione al livello dell’olio nei veicoli – machedavvero.it

Non tutti lo sanno o ci pensano, ma la mancanza di olio in un cambio automatico potrebbe provocare una usura prematura e dei guasti piuttosto costosi se non viene rilevata o non si corre ai ripari per tempo. Per questo è necessario conoscere quali sono i segnali che indicano che potrebbero esserci delle carenze di lubrificazione e quindi rivolgersi al proprio meccanico di fiducia.

LEGGI ANCHE -> Attenzione alle gomme dell’auto, il controllo che va fatto almeno una volta l’anno

Auto con cambio automatico: i segnali della mancanza di olio

Uno dei segni più comuni di carenza di olio in un’auto con cambio automatico è la difficoltà a cambiare marcia in modo fluido e rapido. È possibile notare dei cambi bruschi tra le marce o dei ritardi quando si accelera o si frena durante il tragitto, ed è questo il primo campanello d’allarme per il guidatore.

Auto cambio automatico: segnali livello olio basso
I segnali del livello dell’olio basso – machedavvero.it

La mancanza di olio potrebbe causare rumori anomali come ronzii, cigolii o colpetti, soprattutto durante la guida. Questi rumori indicano che i componenti del cambio potrebbero subire dei danni a causa della mancanza di una lubrificazione. Un altro segnale è la tendenza al surriscaldamento del cambio. Il calore eccessivo può danneggiare i componenti interni e accelerarne l’usura.

Può essere scontato, ma anche le perdite d’olio sono un indizio che il cambio automatico stia senza olio. Bisogna controllare se ci sono delle macchie d’olio sotto il mezzo, soprattutto in prossimità del cambio. Alcuni veicoli sono dotati di sistemi di monitoraggio che rilevano il basso livello dell’olio nel cambio ed emettono quindi una spia sul cruscotto.

LEGGI ANCHE -> Maniglie sopra i finestrini delle auto, le hai sempre usate nel modo sbagliato: ecco a cosa servono

Nel caso in cui dovessero comparire uno di questi segnali è importante controllare subito il livello dell’olio del cambio e, se necessario, aggiungere il lubrificante oppure cercare assistenza da un professionista del settore. Ignorare i segnali è un grande errore che potrebbe provocare una usura precoce del cambio dell’auto.

Impostazioni privacy