Verdure, così commetti un grave errore: mai mangiare queste crude

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: Lifestyle

Ci sono due verdure consumate crude per beneficiare di tutti i nutrienti al suo interno, ma cotte sono più sane: ecco quali sono.

Frutta e verdura sono solitamente considerate salutari come alimenti crudi, perché i nutrienti potrebbero perdersi durante la cottura. Questo discorso, però, non vale sempre come dimostrano due verdure che cotte sarebbero ancora più sane.

due verdure cotte sane
Due verdure sono più sane se cotte che crude – (Machedavvero.it)

Verdure come cetrioli e pomodori vengono consumate generalmente crude affinché possano dare il loro apporto positivo sul piano salutare. In alcune circostanze però le sostanze nutritive non possono essere assorbite in maniera ottime se si consumano le verdure crude. Per tale ragione è utile conoscere i due prodotti alimentari che forniscono un grande contributo soprattutto da cotte.

LEGGI ANCHE -> Qual è la verdura più contaminata da pesticidi? La classifica rivela quello che non tutti sanno

Le verdure più sane da cotte che da crude

Frutta e verdura devono essere inseriti in ogni piano alimentare dato i benefici che donano all’organismo. Tra le verdure maggiormente consumate ci sono i pomodori, su cui si sono concentrati i ricercatori della Cornell University di Ithaca. I ricercatori hanno rilevato che i pomodori sono più sani da cotti che da crudi.

Benefici pomodori carote cotte
Perché pomodori e carote forniscono più benefici all’organismo dopo essere stati cotti – (Machedavvero.it)

Quando il pomodoro viene riscaldato, il contenuto di vitamina C nel pomodoro diminuisce ma va ad aumentare la concentrazione di licopene. I prodotti alimentari che hanno all’interno licopene hanno l’obiettivo di proteggere la salute del cuore, degli occhi, della pelle e della prostata. Questo effetto però non è stato al momento scientificamente provato.

LEGGI ANCHE -> Qual è la verdura con meno calorie? È questa la migliore da mangiare

Un discorso simile riguarda le carote, molto spesso consumate da crude. Dei ricercatori svedesi hanno scoperto in una loro indagine che il beta-carotene presente nelle carote può essere gestito meglio dal corpo se le verdure sono cotte.

Secondo lo studio, tale effetto può essere maggiormente potenziato aggiungendo un po’ di olio alle carote cotte. Il beta-carotene agisce come antiossidante e può fornire un aiuto nella riduzione dei danni cellulari provocati dai radicali liberi nell’organismo.

Dunque, le due verdure secondo indagini scientifiche sembrano poter fare da sostegno all’organismo delle persone se assunte da cotte. Queste, insieme alla frutta e verdura a disposizione, possono garantire un corretto funzionamento dell’organismo.

Impostazioni privacy