Padelle sgrassate senza detersivi: il segreto degli chef è questo rimedio naturale

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Per avere le padelle sgrassate perfettamente senza usare i detersivi si può usare un rimedio naturale. Si tratta di un segreto degli chef che in pochi conoscono.

In molti amano e si divertano mentre cucinano. Non è solo una necessità, ma per alcuni è un vero hobby. La cosa più fastidiosa è quando si presentano quella montagna di pentole e padelle da sgrassare. Per fortuna c’è un trucco per risparmiare tempo e denaro.

Padelle sgrassate senza detersivi
Sgrassare le padelle senza usare detersivi – machedavvero.it

Ci sono due categorie di persone: quelle che amano mettersi ai fornelli e preparare dei piatti sfiziosi; e quelli che preferiscono prendere pasti già cotti e pronti, senza avere l’onere di pulire e lavare le stoviglie. Anche perché, sgrassare le pentole è un’operazione fastidiosa e noiosa.

L’unto però può non rappresentare un problema se si conoscere il segreto degli chef per sgrassare le padelle, si tratta di rimedio naturale che permette di non comprare prodotti chimici come i detersivi e risolvere il problema senza far fatica. I passaggi sono semplici.

LEGGI ANCHE -> Detersivi naturali fai da te, non tutti funzionano: questi è meglio non realizzarli

Padelle sgrassate, il rimedio naturale usato dagli chef

A molti è capitato di ritrovare tegami unti e da sgrassare alla fine di un pasto. Che sia sugo di, un ragù, un pesto o qualsiasi altro condimento, l’obiettivo è quello di riuscire a togliere lo sporco da padelle e pentole. La maggior parte delle persone usa il detersivo, in quanto è visto come un rimedio efficace e veloce. Tuttavia, c’è un trucchetto naturale che fa il su lavoro nel migliore dei modi e senza far fatica.

Padelle sgrassate: rimedio naturale
Il rimedio naturale per sgrassare i tegami – machedavvero.it

Non tutti lo sanno, ma il segreto degli chef è usare l’acqua della pasta per sgrassare le pentole e padelle. Ebbene sì, parliamo proprio di quell’acqua che la maggior parte delle persone butta nello scarico del lavandino dopo aver scolato la pasta per condirla e mangiarla. Un’azione molto comune, ma che è sbagliata ai fini della pulizia delle stoviglie in quanto risulta fondamentale per il processo sgrassante.

LEGGI ANCHE -> Pulizie di casa ecologiche: i rimedi naturali per far splendere l’abitazione

Il consiglio dato gli esperti della pulizia e dagli chef è quello di scolare la pasta ma senza sprecare l’acqua di cottura, ovvero quella che contiene l’amido. L’ideale è mettere l’acqua di cottura all’interno delle padelle unte e lasciarla riposare al loro interno per un po’ di tempo. In seguito basterà semplicemente usare una spugna per pulire il tegame alla perfezione e averlo pronto e pulito.

Impostazioni privacy