Pulire la camera con il metodo delle tre onde: il trucco che pochi conoscono

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: Lifestyle

Per pulire la camera da letto è possibile prendere in considerazione il metodo delle tre onde. È un trucco poco conosciuto ed efficace: ecco come funziona. 

La camera da letto è il rifugio personale di ogni persona e per questo motivo richiede grande cura per mantenerla accogliente e sempre pulita. Si può optare per vari metodi, uno di questi riguarda quello delle “tre onde” che arriva direttamente dal web.

Pulire camera: metodo tre onde
Il metodo delle tre onde per pulire – machedavvero.it

Per eseguire delle pulizie approfondite, tali da rendere una stanza da riposo fresca e igienizzata, serve calma, pazienza e un buon metodo che aiuti a svolgere ogni compito nel migliore dei modi. Superfici, tende, infissi e pavimento sono tutte zone in cui si nasconde lo sporco ed è importante rimuoverlo.

Spesso l’attenzione abita proprio nei dettagli, dove le zone meno visibili richiedono più cura e precisione rispetto a quelle che sono sotto gli occhi. Dunque, per pulire la camera da letto si può scegliere il metodo delle tre onde, suggerito dalla content creator Erika Patragnoni sul suo profilo Instagram.

LEGGI ANCHE -> Pulire casa con la “regola del minuto”: il trucco per averla sempre in ordine

Pulire camera: come funziona il metodo delle tre onde

In un video condiviso su Instagram, Erika Patragnoni ha mostrato ai suoi oltre 115 mila follower come pulire una camera in maniera approfondita usando il metodo delle tre onde. I passaggi da fare sono pochi e semplici ed è la soluzione che potrebbe aiutare tantissime persone alle prese con l’ordine domestico.

Pulire camera: come funziona metodo tre onde
Le tre fasi del metodo delle tre onde – machedavvero.it

Il metodo delle tre onde si divide, come immaginabile che sia, in tre fasi diverse da seguire una dietro l’altra in modo cronologico per non sbagliare. La prima onda consiste nel buttare ciò che non serve e mettere in ordine gli oggetti e i vestiti sparsi in giro per la camera; fare questo processo creerà un ordine mentale necessario per proseguire.

Per quanto riguarda la seconda onda, questa si divide in tre attività diverse: la prima è spolverare, la seconda è lucidare e la terza igienizzare; bisogna ricordarsi che queste fasi devono essere eseguite necessariamente in senso orario e dall’alto in basso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Erika Patragnoni (@eriketta_life)

LEGGI ANCHE -> Il modo perfetto per pulire lo schermo della Tv: così non lo danneggi

Chiudiamo il racconto di questo metodo per la pulizia con la terza onda, la quale consiste nell’aspirare e lavare il pavimento, così da regalare una pulizia finale della camera. Un trucchetto sicuramente da provare così da non lasciare parti non pulite della camera.

Impostazioni privacy