Telefono rubato, bisogna bloccarlo subito: ecco come fare

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

Nel caso in cui il telefono dovesse essere rubato è importate bloccare subito lo SIM o il device. Ci sono procedure per farlo sia per iOS che Android: ecco che cosa fare.

Il furto del cellulare può accadere a chiunque e per questo è importante saper come procedere per tutelare i propri dati. La prima azione da fare è quella di procedere al blocco dello smartphone coinvolto.

Bloccare telefono rubato
In caso di furto bisogna bloccare il cellulare – machedavvero.it

I cellulari sono degli apparecchi diventati indispensabili per la quotidianità di ogni persona. Alle volte però è possibile che questo venga rubato o che si smarrisca, in entrambi i casi è possibile tutelarsi procedendo al blocco. La procedura per bloccare il telefono non è difficile ed è diversa a seconda del sistema operativo del dispositivo. Le due opzioni più comuni sono quelle che riguardano i cellulari Android e iOS.

LEGGI ANCHE -> Vuoi avere più privacy su WhatsApp? Il trucco per non far sapere i fatti tuoi

Bloccare il telefono: ecco che cosa fare

Per bloccare un telefono si può agire usando il codice IMEI (International Mobile Subscriber Identity). È un riferimento univoco di ogni apparecchio e riesce a identificare il device. Per riuscirlo a identificare ci sono due opzioni: consultare la scatola del dispositivo oppure digitare “*#060#” sul cellulare interessato. Su alcuni modelli più recenti sarà necessario andare nel menu delle impostazioni.

Bloccare telefono: cosa fare
Bloccare SIM o il device – machedavvero.it

Sui dispositivi Android basta andare in Impostazioni e poi scegliere la voce Info e in seguito Stato per conoscere qual è il codice IMEI. Per quanto riguarda iOS bisogna entrare nel menu Impostazioni ed entrare prima in Generale e poi in Info così da conoscere facilmente il codice. È un procedimento che andrebbe fatto in via precauzionale prima del furto o dello smarrimento.

Nel caso in cui si decidesse di bloccare la scheda SIM del telefono allora si procederà a mettere fuori uso il numero associato che non potrà essere usato. Tutti gli operatori mettono a disposizione degli utenti una procedura per procedere all’operazione. In tutti i casi bisogna mettersi in contatto con l’operatore per muoversi tempestivamente.

LEGGI ANCHE -> Cancellare i contatti doppi sullo smartphone: questo metodo ti fa ordinare velocemente la rubrica

Prima di scegliere di bloccare il dispositivo, l’ideale sarebbe quello di provare a rintracciare uno smartphone per capire chi l’ha rubato o dove è stato smarrito. Sia Android che iOS consentono di rintracciare il cellulare: nel primo caso basta accedere al servizio di Google “Trova il mio dispositivo”, nel secondo caso si può puntare sul servizio iCloud “Trova il mio iPhone”.

Impostazioni privacy