Lame del frullatore usurate? Questo metodo poco conosciuto le rimette a nuovo

Pubblicato il giorno

da Giovanni Cristiano

nella categoria: Lifestyle

Le lame del frullatore possono essere rimesse a nuovo grazie ad un metodo poco conosciuto: in un attimo saranno come nuove.

In casa ci sono diversi elettrodomestici che consentono di poter svolgere con una certa facilità tutte le faccende domestiche, così da ottimizzare sensibilmente il tempo delle persone. In cucina, il frullatore occupa un ruolo assolutamente primario per la sua capacità di lavorare gli alimenti e preparare gustose bevande.

lame frullatore usurate: metodo rimette nuovo
Un metodo poco noto rimette a nuovo le lame del frullatore – (Machedavvero.it)

Attualmente in commercio esiste un’ampia varietà di frullatori che si differenziano per stile, dimensioni e prezzo, elementi che consentono ai consumatori di poter acquistare il modello che più si adatta alle proprie esigenze e preferenze.

Con il passare del tempo e l’uso costante, anche il frullatore può palesare qualche problema e non riuscire più ad offrire un risultato impeccabile. Le lame possono mostrare i segni del tempo, non consentendo al dispositivo di funzionare come prima. In tal senso si può agire non sostituendo le lame ma tramite un metodo poco noto. Questa soluzione le farà funzionare come se fossero completamente nuove.

LEGGI ANCHE -> Pulire il macinacaffè, che incubo: non più con questo metodo furbo

La procedura per affilare le lame del frullatore

Per sistemare le lame del frullatore bisogna seguire una serie di passaggi ricordando di fare molta attenzione durante la procedura. In prima battuta si deve smontare il frullatore, andando a scollegarlo dalla presa della corrente per poi smontarlo in ogni sua parte. La rimozione del bicchiere deve essere fatta con cura per evitare di tagliarsi.

affilare lame frullatore: gusci d'uovo
È possibile affilare le lame del frullatore con i gusci d’uovo – (Machedavvero.it)

A seguire bisogna pulire le parti del frullatore, rimuovendo eventuali residui di cibo presenti nella base o tra le lame. Assicurarsi che sia igienizzato, soprattutto nelle fessure più piccole. Le lame vanno maneggiate con attenzione poiché sono affilate e potrebbero causare danni durante la rimozione.

LEGGI ANCHE -> Consumi in bolletta per elettrodomestici: il ‘retroscena’ che nessuno avrebbe voluto conoscere

Una volta che le componenti sono pulite, affilare le lame con un coltello, con delle forbici o una pietra. Quest’ultima deve essere posta lontana dal corpo per evitare problemi. Per ottenere un ottimo risultato è necessario affilare su entrambi i lati e, quando si è concluso il processo, passare al lavaggio delle lame per rimuovere il materiale in eccesso.

Un’alternativa per affilare le lame si realizza con i gusci d’uovo. Secondo il sito Teach Me Science, è necessario rimontare il frullatore correttamente e inserire i gusci d’uovo coprendoli con dell’acqua. Accendere il frullatore ad alta velocità per circa un minuto fino a quando i gusci non saranno diventati polvere. Ora bisogna togliere il composto creato, che potrà essere utilizzato nelle piante come compost, e pulire l’elettrodomestico.

Impostazioni privacy