Smartphone, stop ai furti con questa nuova funzione: i ladri hanno vita breve

Pubblicato il giorno

da Isabella Insolia

nella categoria: News

I furti degli smartphone saranno molto più difficili per via di una nuova funzione. Gli utenti ora possono stare più tranquilli: ecco di che cosa si tratta.

Il fenomeno dei furti dei cellulari rimane ancora massiccio, anche se in calo rispetto a qualche anno fa. La bella notizia è che adesso c’è una nuova funzione che mette all’angolo i ladri e rende loro difficile il compito di entrare in possesso del dispositivo di altri.

Furti smartphone: nuova funzione
La nuova funzione contro i furti del telefono – machedavvero.it

Fin da quando hanno fatto il loro ingresso sul mercato gli smartphone sono stati uno dei bersagli preferiti dai ladri, i quali non si sono fatti scrupoli nell’afferrare i dispositivi e scappare via, non lasciando tempo alle sue vittime di rendersi conto di quanto stava accadendo. Android e iOS dispongono già di alcune protezioni importanti, ma con il nuovo blocco rilevamento furti di Android gli utenti hanno un aiuto prezioso per agire in pochissimi secondi.

LEGGI ANCHE -> Cancellare i contatti doppi sullo smartphone: questo metodo ti fa ordinare velocemente la rubrica

Come funziona il blocco rilevamento furti per gli smartphone Android

Quando il telefono viene rubato, i ladri hanno dei secondi preziosi per poter accedere a una quantità infinita di dati dell’utente. Ogni momento è importante per agire e cercare di arginare il problema, per questo motivo Google ha lavorato per i suoi utenti e hanno annunciato la funzionalità per Android chiamata Theft Detection Lock.

Furti smartphone: funzione rilevamento Android
La funzione del rilevamento di Android anti furto – machedavvero.it

Gli sviluppatori hanno rivelato questa novità durante la conferenza di Google I/O 2024, i quali hanno deciso di progettare la funzione per via della minaccia dei furti. Si tratta di una funzionalità basata sull’intelligenza artificiale che ha il compito di bloccare il dispositivo automaticamente.

Google ha spiegato che se Android rileva un movimento comune associato al furto, lo schermo dello smartphone si blocca rapidamente. In questo modo i ladri non riusciranno ad accedere ai dati. Un esempio di movimento sospetto è quando il dispositivo si muove improvvisamente e rapidamente nella direzione opposta.

LEGGI ANCHE -> Hai uno smartphone Android? Attenzione a queste app, sono pericolosissime: disinstallale subito

L’azienda americana, inoltre, ha deciso anche di aggiungere una funzione di blocco del dispositivo offline. Questa è progettata con l’obiettivo di proteggere il cellulare nel caso in cui viene intenzionalmente disconnesso dalla rete. Parliamo di eventi come la mancata autenticazione ripetuta del telefono, in questo caso la funzione sarà subito attivata così da proteggere i dati.

Impostazioni privacy